Armenia e Georgia con Kutaisi

ARMENIA E GEORGIA
CON KUTAISI

Kutaisi – Gori – Tbilisi – Haghpat – Dilijan – Garni – Geghard – Yerevan – Zvartnots – Edjmiatsin – Gyumri

12 GIORNI / 11 NOTTI

PROGRAMMA:

GIORNO 1: ITALIA – KUTAISI (D)

Partenza per Kutaisi. Arrivo nel pomeriggio e trasferimento in guesthouse. Visita della città, la seconda della Georgia, con il Monastero e l’Accademia di Gelati risalente al XII secolo, dichiarato patrimonio dell’UNESCO, e la Cattedrale di Bagrati del X secolo. Cena e pernottamento.

GIORNO 2: KUTAISI – GORI – UPLISTSIKHE – TBILISI (B/D)

Prima colazione in guesthouse. Partenza per Gori, cuore della Regione di Kartli, passando di fronte il Museo di Stalin. Lungo la Via della Seta si visiterà la Città scavata nella roccia di Uplistsikhe (I secolo a.C.). Proseguimento per Mtskheta, l’antica capitale e centro religioso della Georgia; si visiterà la Chiesa storica di Jvari (VI secolo) e la Cattedrale di Svetitskhoveli (XI secolo) dov’è custodita la Tunica di Cristo. Arrivo a Tbilisi, sistemazione in hotel, cena in ristorante e pernottamento.

GIORNO 3: TBILISI (GIORNATA LIBERA) (B/L)

Escursione opzionale: Tbilisi – Sighnaghi – Velistsikhe – Tsinandali – Tbilisi

Colazione in hotel. Partenza in direzione della Regione del Kakheti, zona vinicola della Georgia. Visita della cittadina fortificata di Sighnaghi che sorge su di una collina dominando così la valle di Alazani; è circondata da una cinta muraria con le sue 23 torri costruite dal Re Erekle ancora nel XVIII secolo per proteggere la zona dalle incursioni dei Lezghiniani. Dopo 200 anni la città riesce a conservare l’aspetto originale e offrire ai visitatori splendidi panorami sui monti del Gran Caucaso. Dopo una degustazione di vino nella cantina locale di un contadino, si pranzerà nel villaggio, ospiti dei locali. Proseguimento per Tsinandali per visitare il bellissimo complesso dei duca Georgiani e assaggiare un bicchiere di vino. Rientro a Tbilisi, pernottamento in hotel.

GIORNO 4: TBILISI – KUTAISI (B/D)

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della capitale georgiana. Si inizierà con quella che viene chiamata la Città Vecchia e si proseguirà con la Città Nuova; tutti i luoghi di interesse sono molto vicini tra loro: la Cattedrale di Sioni (VII secolo), si salirà poi al colle per visitare la Fortezza di Narikala (IV secolo)  una delle fortificazioni più vecchie della città, si arriverà poi alle Terme Sulfuree. Successivamente, passeggiata lungo il Corso Rustaveli con la visita del Museo Nazionale. Proseguimento verso Kutaisi, arrivo in serata, pernottamento e cena in guesthouse.

GIORNO 5: TBILISI – SADAKHLO (FRONTIERA) – AKHTALA – HAGHPAT – DILIJAN (B/L/D)

Prima colazione in albergo. Arrivo al confine armeno-georgiano di Bagratascen (verso le 10:00). Formalità doganali, cambio del pullman e guida. Continuazione del tour nella Regione di Lori, il Nord dell’Armenia. Si visiteranno la Chiesa fortificata di Akhtala, eccezionale per i suoi affreschi originali del Medioevo rappresentanti tutti delle scene sacre, ed il Monastero di Haghpat, grande complesso spirituale e culturale, unico per la sua scuola delle miniature. Dopo il pranzo, attraversando la gola del fiume Debed, si arriverà a Dilijan (regione di Tavush), città verde e ricca dei terme naturali e montagne boscose, definita dagli stranieri “Piccola Svizzera Armena”. Sistemazione albergo, cena e pernottamento.

GIORNO 6: DILIJAN – SEVAN – GARNI – GEGHARD – YEREVAN (B/L)

Prima colazione in hotel. In mattinata partenza per raggiungere la regina blu dell’altopiano armeno, Sevan, un lago di origine vulcanica che sorge a 1.900 s.l.m., nella regione di Ghegharquniq. Visita del Monastero di Sevanavanq, eretto sulla penisola del lago (isola originariamente), fondato dalla principessa Mariam alla fine del IX secolo. Continuazione per raggiungere la regione di Kotaiq, dove si trova il villaggio di Garni. Visita del Tempio dedicato a Mitra (Dio del sole), costruito su un suggestivo promontorio, circondato dalla gola di ‟Gheghardadzor‟, spettacolare per il suo basalto alla forma delle canne d’organo, chiamato dagli armeni ‟La sinfonia delle pietre‟ che fu inserita nell’elenco dell’UNESCO come bellezza naturale. Pranzo da una famiglia a Garni con la mostra-preparazione del pane nazionale ‟lavash‟, cotto e purificato nel ‟tonir‟, forno scavato sottoterra con l’interno di terracotta. Proseguimento del tour con la visita del Monastero di Gheghardavanq (letteralmente ‟monastero della lancia‟), unico per le sue due chiese scavate interamente nelle rocce e dove un tempo vi era conservata la lancia che trafisse il costato di Cristo. In serata trasferimento a Yerevan, sistemazione in albergo. Cena libera e pernottamento.

Possibilità di organizzare una gita in barca sul lago di Sevan (mezz’ora) per 68€ totali da dividere tra i partecipanti.
Possibilità di prenotare un coro (canzoni spirituali) nel suggestivo monastero di Gheghardavanq per 145€ totali da dividere tra i partecipanti.

GIORNO 7: YEREVAN (B/L)

Dopo la prima colazione visita panoramica della capitale che includerà la Piazza della Repubblica, l’unica via pedonale di Yerevan (Northern Avenue), la gigantesca statua di “Madre Armenia”, il monumento“Cascade” (una grande scalinata e centro d’arte contemporanea), il Palazzo Presidenziale, il Parlamento e il Teatro nazionale di balletto ed opera. Visita guidata al Museo della Storia d’Armenia che ospita una ricca collezione dei reperti preziosi e al Tsitsernakaberd, memoriale dedicato alle vittime del Genocidio Armeno perpetrato dai Giovani Turchi agli inizi del XX secolo. Cena libera e pernottamento.

Possibilità di visitare la distilleria di Ararat con la degustazione del pregiatissimo cognac/brandy armeno. Costo 10€ a persona.

GIORNO 8: YEREVAN (GIORNATA LIBERA) (B/L)

Escursione Opzionale: Yerevan – Khor Virap – Noravanq – Yerevan

Prima colazione in albergo. In mattinata partenza in direzione della regione di Ararat, situata alle pendici della pianura omonima, e dominata dal monte leggendario su quale si arenò l’Arca di Noè dopo il diluvio universale. Visita al Monastero di Khor Virap (letteralmente ‟fossa profonda‟), legato strettamente alla vita di San Gregorio l’Illuminatore (Gregorio Armeno, Gregorio di Cesarea) il quale, dopo l’adozione del Cristianesimo come religione di stato nel 301, diventò il primo Catholicos, il capo supremo della chiesa armena apostolica di tutti gli armeni. Dal monastero si gode una splendida vista sul monte di Ararat e su tutta la pianura. Prima della visita del complesso sarà possibile esprimere un desiderio guardando la montagna sacra e liberando delle colombe (una tradizione antica che seguì anche Papa Francesco durante la sua visita in Armenia – sarà incluso nella quotazione del tour). Proseguimento del viaggio verso la regione di Vayots Dzor. Si attraversa la pittoresca gola di Amaghu prima di arrivare al Monastero di Noravanq, una meravigliosa combinazione di natura e architettura dove, tra le diverse sculture medievali, il famoso architetto Momik ebbe il coraggio di raffigurare Dio Padre con l’aspetto umano, caso unico in Armenia. Pranzo da una famiglia ad Areni con la degustazione del vino locale. Rientro a Yerevan. Pernottamento.

GIORNO 9: YEREVAN – ZVARTNOTS – EDJMIATSIN – ARUCH – HARICHAVANQ – GYUMRI (B/L/D)

Prima colazione in hotel. Partenza alla scoperta della città santa di Echmiadzin dove fu costruita la Prima Chiesa Cristiana e dove batte il cuore della chiesa armena nella residenza del suo Catholicos. Oltre la chiesa si visiteranno il Museo di Echmiadzin (con una ricca esposizione; merita una particolare attenzione la lancia che trafisse il costato di Gesù durante la crocifissione), la Chiesa della Santa Hripsime che brilla per la sua architettura del VII secolo, ed i ruderi della Cattedrale di Zvartnots, capolavoro dell’architettura religiosa armena e sito dell’Unesco. Proseguimento verso la Regione di Aragatsotn, situata sulle pendici del monte Aragats (4.095 m), apice più alto dell’Armenia attuale. Dopo il pranzo, partenza alla scoperta del “gigante” dell’architettura armena religiosa, la Cattedrale di Aruch, la più grande tra le chiese a cupola esistenti in Armenia, affascinante per la sua architettura e gli affreschi. Ultima tappa presso il Monastero di Harichavanq (Regione Scirak), un’imponente costruzione del VII secolo residenza del Catholicos nel XIX secolo. Arrivo nella città di Gyumri. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

GIORNO 10: GYUMRI – BAVRA (FRONTIERA) – VARDZIA – AKHALTSIKHE (B/D)

Prima colazione in hotel. Trasferimento al confine armeno/georgiano di Bavra (verso le 11:00). Formalità doganali, cambio di pullman e guida. Proseguimento per la città troglodita di Vardzia; fondata nel XII secolo come città religiosa fortificata, è uno dei migliori esempi dell’Età dell’oro georgiana. Il complesso in origine contava oltre 3.000 grotte e poteva contenere 50.000 persone. Oggi offre chiese scavate nella roccia con affreschi ben conservati, cantine per il vino, refettori e centinaia di dimore. Arrivo e sistemazione ad Akhaltsikhe in guesthouse.

GIORNO 11: AKHALTSIKHE – KUTAISI (B/D)

Prima colazione in hotel. Partenza per la terra del Vello d’Oro: la provincia di Imereti nella Georgia occidentale. Lungo il percorso visita della Chiesa di Ubisa. Arrivo a Kutaisi e tempo libero a disposizione. Cena e pernottamento.

GIORNO 12: KUTAISI – ITALIA

Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.

QUOTA PER PERSONA:

La quota è da intendersi a persona in Camera Doppia in Hotel 3*.

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA/QUOTA DI ISCRIZIONE: € 45

SUPPLEMENTO SINGOLA:

CAMERA TRIPLA: quotazione su richiesta

HOTEL PREVISTI (SECONDO DISPONIBILITÀ, ALTRIMENTI SIMILARI):
Tbilisi: Hotel Sharden 3*
Kutaisi: Guesthouse
Akhaltsikhe: Guesthouse
Yerevan: Hotel Barsam Suite 3* /Royal Plaza 3*
Gyumri: Hotel Gyumri

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Sistemazione in Hotel o Guesthouse in Camera Doppia
  • Trasporto
  • Guida in italiano
  • Trattamento di Mezza Pensione (6 pranzi, 7 cene)
  • Ingressi

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Trasferimenti dall’aeroporto all’albergo e viceversa
  • Volo
  • Assicurazione Obbligatoria/Quota di Iscrizione
  • Bevande alcoliche
  • Visite fuori programma
  • Facchino
  • Tutto ciò che non è indicato ne “le quote comprendono”

EXTRA:

  • Escursione opzionale il 3° giorno: 130 € a persona
  • Escursione opzionale l’8° giorno: 140 € a persona
  • Upgrade in hotel 4* “Astoria Tbilisi”: in doppia 45 € a pax; in singola 56 € a pax.
  • Upgrade in hotel 3* “Argo Boutique” a Kutaisi: in doppia 34 € a pax; in singola 34 € a pax.
  • Upgrade in hotel 3* “Lomsia” a Kutaisi: in doppia 47 € a pax.; in singola 24 € a pax.
  • Gita in barca lago Sevan: 68 € totali
  • Prenotazione coro a Gheghardavanq: 145 € totali
  • Visita distilleria con degustazione cognac/brandy Ararat: 10 € a persona

Su richiesta, in fase di prenotazione, verrà inserita la quota del volato dall’aeroporto prescelto al miglior prezzo del momento. Si ricorda che più ci si avvicina alla data di partenza più questa diventa onerosa.

Possibilità di essere abbinati per la sistemazione in hotel ed evitare così il supplemento singola. La richiesta di abbinamento e successiva conferma è subordinata alla firma di una manleva e assunzione di responsabilità.

Visto: per cittadini dell’Unione Europea non è necessario ottenere i visti per Georgia e Armenia.

Note importanti:

  • I musei sono chiusi a Lunedì
  • Nei ristoranti georgiani e armeni di solito c’è musica tradizionale piuttosto alta
  • Non è permesso scattare foto all’interno delle chiese, soprattutto durante la messa