Paraguay e Bolivia – Rotta Gesuita

ROTTA GESUITA
PARAGUAY & BOLIVIA
+ escursione in Argentina a Posadas

Asunciòn – Itauguà – Caacupe – Ciudad del Este – Tre Frontiere (Saltos del Monday) – Encarnaciòn – Posadas – Yaguaron – Santa Cruz – Cotoca – San Javier – Concepciòn

11 GIORNI / 8 NOTTI

PROGRAMMA:

GIORNO 1: ITALIA – ASUNCIÒN

Partenza dall’Italia dall’aeroporto prescelto.

GIORNO 2: ASUNCIÒN (B/D)

All’arrivo all’aeroporto di Asunción, dopo le formalità doganali e il ritiro bagaglio, incontro con la guida parlante italiano e trasferimento all’hotel. Check-in e colazione buffet. Tempo libero per riposarsi dal viaggio. Nel pomeriggio, tour panoramico della città con guida locale parlante italiano: Asunción costruita sulle colline lungo il fiume Paraguay, conserva vestigia coloniali e esuberanti parchi verdi; visita al centro storico, alla Cattedrale e ai moderni quartieri. Escursione in barca nella baia di Asunción. Rientro in hotel. Cena di benvenuto. Pernottamento.

GIORNO 3: ASUNCIÒN – ITAUGUÀ – CAACUPE – CIUDAD DEL ESTE (B/L)

Prima colazione in hotel. Partenza per Ciudad del Este. Sosta lungo il percorso a Itauguà, la città del Ñanduty, l’antica tradizione del ricamo in finisissimo filo di cotone che ricorda la ragnatela. Arrivo alla Basilica Nuestra Señora de Caacupe: il Santuario con la Madonna piú venerata in Paraguay. A richiesta e secondo l’interesse del gruppo è possibile celebrare l’Eucaristia. Pranzo a Piribebuy. Visita alla fabbrica di rum El Fortin: tempo per conoscere come viene preparata la “caña Paraguaya” e per la degustazione. Sempre durante il percorso si potrà degustare la famosa “chipá paraguaya”. Arrivo a Ciudad del Este. Sistemazione in hotel; tempo permettendo possibilità di relax in piscina. Cena libera. Pernottamento.

GIORNO 4: CIUDAD DEL ESTE – TRE FRONTIERE – MUSEO BERTONI – ENCARNACIÒN (B/L)

Prima colazione.  Visita alla diga più grande del mondo: Itaipu costruita da Brasile e Paraguay. Visita alle “Tres Fronteras” Paraguay-Argentina-Brasile: una splendida visione esuberante di verde e “l´incontro delle acque” dei fiumi Paraná e Iguazu, le quali per un lungo percorso non si mescolano sia per la differente temperatura sia per il tipo di componenti che trascinano. Tempo per ammirare i Saltos del Monday che con la caduta da 40 metri formano le cascate del lato paraguaiano. Le acque del Monday, che alimentano il fiume Paraná cosí come il Fiume Iguazú, costituiscono una delle più spettacolari aree del Sud America: il contrasto tra i colori del cielo, della vegetazione e della terra rossa, fanno da giusto retroscena alle culture multietniche locali. Meteo permettendo, visita alla casa-museo del naturista svizzero Mosè Bertoni incastonata in un vero paradiso della flora paraguaiana: qui si possono ammirare essenze botaniche provenienti da terre lontane e portate fino alle sponde del Paranà dallo stesso Bertoni, che ha scoperto la stevia rebaudiana, il dolcificante naturale, 300 volte più dolce dello zucchero di canna. Pranzo. Continuazione del viaggio verso le Missioni Gesuitiche vicino a Encarnación. Arrivo in hotel. Sistemazione e cena libera. Visita alla più completa delle “reducciones”, opera dell’italiano Giovanni Battista Primoli: Trinidad. La bellezza dell’architettura guaranì, frutto dell’incontro profondo coi maestri italiani, è espressa magistralmente in tutte queste costruzioni che testimoniano l’immensa opera dei gesuiti con gli indigeni. Visita notturna, chiamata di “contemplazione”, delle rovine illuminate. Ritorno in hotel. Pernottamento.

GIORNO 5: ENCARNACIÒN – POSADAS – (B/L)

Prima colazione. Visita ad una fabbrica di Yerba Mate, l’erba che i guaranì scambiavano con il Perù per ottenere armi per la difesa di alcune delle “reducciones”, nome originario delle Missioni. Visita all’incompiuta missione “Jesùs de Tavarangue” con evidenti tracce dell’influsso arabo nell’arte dei gesuiti. L’architetto Antonio Forcada fu costruttore della chiesa progettata dal fratello José Grimau. Continuazione del viaggio verso l´Argentina: attraversando un ponte e dopo le pratiche doganali, si arriva a Posadas. Pranzo. Visita panoramica di Posadas con guida locale parlante italiano. Visita alla missione più importante in Argentina: San Ignacio Mini, la “piccola”, fondata agli inizi del secolo XVII dal padre gesuita San Roque Gonzalez de Santa Cruz, primo santo paraguaiano. La missione, Patrimonio dell’Umanità, possiede alcune tra le più belle facciate delle chiese costruite per le missioni. Rientro a Encarnación. Cena libera in città. Pernottamento.

GIORNO 6: ENCARNACIÒN – YAGUARON – ASUNCIÒN (B/D)

Prima colazione. Partenza per il rientro ad Asunciòn. Durante il percorso visita al museo di San Ignacio Guazu con le opere artistiche dei missionari con gli indigeni guaranì. Breve sosta a Yaguaron per conoscere una tra le più belle chiese-museo frutto delle missioni francescane in Paraguay: risalta lo stile barocco degli altari intagliati in legno, un vero capolavoro ispano-guaranì. Pranzo libero in corso di escursione. Arrivo ad Asunción. Cena in una parillada con la miglior carne paraguaiana.

GIORNO 7: ASUNCIÒN – SANTA CRUZ DE LA SIERRA (B/L)

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto per continuare il viaggio verso Santa Cruz, Bolivia. Accoglienza a Santa Cruz de la Sierra all’aeroporto Viru Viru e trasferimento all’hotel. Sistemazione. Pranzo di benvenuto. Nel pomeriggio visita guidata della città: la Plaza 24 septiembre, la Cattedrale dedicata a San Lorenzo, il museo indigeno, concludendo al Biocentro “Guembe”, un paradiso naturale e un mondo di farfalle, vicino alla città. Rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento.

GIORNO 8: SANTA CRUZ – COTOCA – SAN JAVIER – CONCEPCIÒN (B/L)

Prima colazione. Partenza verso San Javier, visitando nel percorso il pittoresco paese di Cotoca, con il suo famoso Santuario, i cibi tipici e l’artigianato. Arrivo a San Javier: Il paesino possiede una bellissima chiesa in stile barocco-meticcio, costruita nel 1749 e ricostruita perfettamente negli anni 1987–1993, mantenendo la condizione di Patromonio Culturale dell’Umanità per l´Unesco. Pranzo. Nel pomeriggio concerto privato nella chiesa: un anticipo del festival Internazionale biennale, cui partecipano anche i cori locali che utilizzano le incredibili partiture ritrovate dell’epoca delle Missioni, un’occasione unica per apprezzare la perfetta acustica della chiesa. Visita al museo di arte sacra. Continuazione del viaggio verso Concepción. Sistemazione in hotel. Cena libera. Pernottamento.

GIORNO 9: CONCEPCIÒN – SANTA CRUZ (B/L/D)

Prima colazione. Visita alla popolazione di Santa Rita: una comunità indigena che confeziona originali coperte di cotone utilizzando coloranti naturali. Visita alla chiesa di Concepción, costruita con tre arcate in legno scolpito e dipinto dagli indigeni: la chiesa è considerata un gioiello boliviano nonché patrimonio culturale dell’ Umanità. Pranzo, inizio del viaggio di rientro a Santa Cruz. Pernottamento. Tempo libero. Cena di arrivederci.

GIORNO 10: SANTA CRUZ (B)

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto per il rientro in Italia.

GIORNO 11: ITALIA

Arrivo in Italia all’aeroporto prescelto.

QUOTA PER PERSONA:

La quota è da intendersi per persona in Camera Doppia in Hotel 4*.

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA/QUOTA DI ISCRIZIONE: € 90

SUPPLEMENTO SINGOLA:

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Voli
  • Soggiorno in Hotel 4* in Camera Doppia
  • Trattamento di Mezza Pensione
  • Transfer e trasporto
  • Guida in italiano
  • Ingressi e visite
  • Mance per camerieri e facchini
  • Concerto privato nella Chiesa di San Javier nella Chiquitania, in Bolivia

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Assicurazione obbligatoria/Quota di Iscrizione
  • Bevande ai pasti
  • Pasti non indicati
  • Mance autista e guida
  • Tutto ciò che non è indicato ne “la quota comprende”