Il Big Ben senza “voce”

Il Big Ben senza “voce”

Category : News

Una triste sorpresa per chi da ieri, 21 agosto, visiterà Londra: il Big Ben non suonerà più.

Per molti si tratta del simbolo di Londra, per i londinesi è molto di più che un semplice orologio. State però tranquilli, le mitiche campane della torre del palazzo di Westminster, sede del Parlamento, non resteranno mute per sempre, ma “solo” fino al 2021 quando, si prevede, terminerà la ristrutturazione (costo previsto: 30 milioni di sterline) in programma.

È la prima volta che accade per un tempo così lungo e non tutti sono d’accordo…

Salvo cambiamenti last minute, bisognerà attendere dunque quattro anni per riascoltare i rintocchi del Big Ben, un tempo che non tutti però sono disposti ad accettare.

Alcuni deputati hanno giudicato, infatti, i lavori troppo lunghi e hanno organizzato una protesta fuori dal Parlamento per chiedere una revisione delle scadenze del progetto. Persino Theresa May, primo ministro inglese, ha affermato che nonostante vada garantita la sicurezza degli operai “non sarebbe giusto mettere a tacere la campana per 4 anni”.

Cuffie, lavori 24 ore su 24, rintocchi di notte

Diverse sono state le proposte per non rinunciare al suono dell’orologio durante la ristrutturazione: far indossare le cuffie agli operai che lavoreranno nella torre, portare avanti i lavori 24 ore su 24 per finire il prima possibile l’intervento, fare suonare le campane almeno di sera e di notte. Per il momento è previsto che il Big Ben suonerà i suoi rintocchi solo nelle occasioni importanti e che le lancette continueranno a segnare l’ora giusta grazie a un meccanismo elettrico.

Curiosità sul Big Ben

Il Big Ben è in funzione da ben 157 anni: il nome si riferisce in realtà alla campana principale, la Great Bell, ma si usa comunemente per indicare l’orologio e la torre che nel 2012, in occasione dei 60 anni di regno della regina Elisabetta, fu ribattezzata Elizabeth Tower. Le campane della torre sono state silenziate in altre due occasioni: per due anni nel 1983 e per sette settimane nel 2007.

LASCIA UN COMMENTO