Le 10 cose assolutamente da non perdere in Andalusia

Le 10 cose assolutamente da non perdere in Andalusia

Category : Info

L’Andalusia è la regione più calda di Spagna, in tutti i sensi. Qui è nata la corrida, la tradizione delle tapas, il flamenco. Qui la dominazione araba in Europa ha lasciato capolavori architettonici insuperati. Qui il mare e la montagna si sposano, e l’estate dura sei mesi.
Con Barcellona è l’area iberica più visitata, più ancora della capitale. Ecco alcuni dei motivi.

  1. SIVIGLIA

    alcazar-spagnaSiviglia, la capitale della Andalusia, è una città che ha molto da offrire ai suoi visitatori: sole, calore, luce, allegria, cultura, storia, folclore e feste, tutto ciò sotto un cielo generalmente azzurro. Per questo motivo gran parte della vita sivigliana si svolge per strada. Molti sono i bar, le terrazze e i ristoranti sparsi per tutta la città, soprattutto nel centro. L’insieme dei monumenti principali di Siviglia è stato dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità nel 1987. Carmen, Don Giovanni e Figaro “vivono” qui. Questo dovrebbe bastare a farvi capire il fascino di Siviglia.
    Di origine fenicia, con 700 mila abitanti è la quarta città della Spagna. L’interesse turistico deriva dai numerosi monumenti, piazze, giardini: in particolare sono da vedere la torre della Giralda, la Cattedrale, l’Alcázar e l’Archivio delle Indie.

  2. PLAZA DE ESPAÑA

    plaza-de-espana-sevillaIl luogo più caratteristico di Siviglia, tanto da diventarne il simbolo. Non è una piazza come siamo abituati ad immaginarla, ma uno spazio semicircolare percorso da un canale attraversato da una serie di ponti e con una fontana al centro e due torri in posizione laterale. È inoltre costeggiata da eleganti edifici decorati con mattoni a vista , marmo e ceramica azulejos. Sulle pareti, una serie di panche e di ornamenti in ceramica rappresentano le 48 province spagnole, in ordine alfabetico; su di esse sono presenti mosaici raffiguranti eventi storici e gli stemmi di ogni capoluogo di provincia. Plaza de España ha fatto da sfondo a numerosi film storici, come Lawrence d’Arabia, ma anche al recente Star Wars Episodio II – L’attacco dei cloni.

  3. CÓRDOBA

    moschea-cordoba-spagnaFu capitale della Hispania Ulterior sotto l’impero romano, ma soprattutto capitale dell’Impero Musulmano in Spagna; i Mori ne fecero il centro culturale del loro dominio. Nonostante la distruzione di molte delle testimonianze artistiche del tempo, Córdoba resta la città andalusa in cui è più visibile il passato musulmano come testimoniano la moschea, Medina Azahara e il quartiere-suk della Juderia. L’edificio più rappresentativo è proprio la Grande Moschea (o Mezquita). La sua costruzione ebbe inizio nel 785 d.C. e fu trasformata in Cattedrale nel 1236, con l’aggiunta della torre campanaria, per volere di San Ferdinando III.
    Una curiosità: il ponte romano di Córdoba è diventato il ponte di Volantis della serie TV Il Trono di Spade.

  4. GRANADA E L’ALHAMBRA

    granada-alhambra-spagnaGranada fu il cuore del regno islamico di el-Andalus. Oggi è celebre per l’Alhambra, probabilmente la più spettacolare testimonianza della dominazione araba in Europa. Edificata nell’XI secolo, è una piccola città murata, al cui interno si trova un giardino arabo, palazzi, torri, cortili chiusi e un convento. Cuore del complesso –  che oggi è Patrimonio dell’Umanità – è l’edificio chiamato Alcazaba.
    I suoi giardini sono stati il luogo reale in cui la serie TV Il Trono di Spade ha ambientato la sfarzosa e lussureggiante reggia di Dorne.
    Da vedere in città anche la Cattedrale, in stile rinascimentale spagnolo, e il Palazzo della Madraza, prima università dell’Andalusia (fondata nel 1349) e fra le più antiche di tutta Europa.

  5. NERJA

    nerja-spagnaCittadina che sorge su un picco roccioso, chiamato il Balcone d’Europa da cui si gode un panorama di montagne e di mare davvero unico. Famosa è anche la sua Grotta che possiede sale e gallerie con impressionanti strutture di stalattiti e stalagmiti.

  6. MALAGA

    malaga-spagnaCittà particolarmente vivace dal punto di vista culturale, ospita molti musei: tra questi da visitare assolutamente il Museo Picasso Malaga, dedicato al pittore che qui nacque nel 1881; il Centro di Arte Contemporanea (CAC), dedicato alla fotografia ma non solo; il Museo Carmen Thyssen con i capolavori della pittura spagnola del XIX secolo. Da vedere anche l’Alcazaba, fortezza-palazzo musulmana; il Castello di Gibralfaro e la Cattedrale.

  7. JEREZ DE LA FRONTERA

    La cittadina dei cavalli andalusi, principale centro di allevamento e sede di un’ottima scuola equestre. È il luogo ideale per assistere a un’esibizione dei cavalli andalusi.
    Inoltre è patria di un vino liquoroso in patria noto come Jerez e in tutto il mondo come Sherry. Insomma, una visita a Jerez è tutta da assaporare.

  8. RONDA E LA GOLA DI EL TAJO

    ronda-spagnaArroccata sulle ripide gole del Guadalevín, Ronda affascina da sempre i suoi visitatori. Fra coloro che furono colpiti da suo fascino Ernest Hemingway, ed è difficile dargli torto: è una delle più antiche e belle cittadine andaluse che, in parte, e conserva ancora oggi la sua antica struttura araba. Uno strapiombo di 200 metri divide la città in due parti, unite dal Puente Nuevo, costruito nel 1788. Inoltre ospita la più antica Plaza de Toros di Spagna.

  9. LA COSTA DEL SOL

    costa-del-sol-spagnaCelebre regione costiera sul mar Mediterraneo, tra punta Tarifa e capo di Gata, è una delle aree turistiche più importanti e apprezzate del Paese, grazie al suo clima – la temperatura media è di 22 C° e l’estate dura oltre 6 mesi. Fra le attrazioni della zona, anche numerosi campi da golf. Le località più conosciute sono Marbella e Torremolinos.

  10. GIBILTERRA

    gibilterra-spagnaUn tempo nota come Calpe, una delle Colonne d’Ercole, è oggi una meravigliosa cittadina famosa per la sua Rocca e Europa Point da dove, nelle giornate chiare, lo sguardo spazia fino al Marocco e le montagne del Rif.

    Per vedere le bellezze dell’Andalusia potete approfittare di qualsiasi periodo dell’anno, dall’estate fino a Capodanno. Godrete sempre di paesaggi, città e di una accoglienza meravigliosa.

LASCIA UN COMMENTO