Pasqua: le celebrazioni più particolari nel Mondo

Pasqua: le celebrazioni più particolari nel Mondo

Ormai ci siamo, domenica 16 aprile finalmente si celebrerà la Pasqua. Oltre ad essere una festa religiosa molto importante per i credenti, questa ricorrenza è anche ideale per chi vuole andare in vacanza per un paio di giorni e concedersi finalmente un po’ di relax. Ovviamente però, come si suol dire, “Paese che vai usanza che trovi” e questo vale anche per la Pasqua: ci sono tantissimi modi di celebrare la Pasqua, alcuni anche molto particolari. Vediamone qualcuno.

Pasqua nel mondo: le celebrazioni più strane

  • Spagna, Siviglia: qui i festeggiamenti, come ovvio, cominciano il 19 aprile e proseguono fino al 16. Si tratta della “Semana Santa”, ossia “Settimana Santa”, antica tradizione risalente al XIV secolo. Durante queste giorni di festa, la città viene invasa da moltissimi carri allegorici che colorano tutte le vie, ma non solo. Oltre 60 mila persone appartenenti a diverse confraternite religiose, portano in processione delle statue e delle immagini allegoriche di Gesù e Maria. La processione più importante e degna di nota si svolge il Giovedì Santo a mezzanotte.
  • Norvegia, Kautokeino: dall’8 al 17 aprile, se vi trovate in Norvegia e precisamente a Kautokeino potrete assistere a delle celebrazioni pasquali molto, molto, molto strane! Qui infatti si festeggia alla maniera dei Sami, la popolazione semi-nomade che vive e popola quest’area della Norvegia. I Sami organizzano così un loro festival che inneggia alle loro usanze e al loro stile di vita
  • Italia, Firenze: anche il nostro Bel Paese non si tira certo indietro quando si tratta di celebrare la Pasqua. Ecco allora che a Firenze si tiene una festa molto particolare, quella dello “Scoppio del Carro”. Si tratta di un carro allegorico che, proprio la giornata di Pasqua, viene imbottito di fuochi d’artificio e viene fatto letteralmente saltare in aria. È il vescovo che, durante la Messa di Pasqua, alla fine della funzione accende la miccia dando via allo spettacolo pirotecnico.
  • Grecia, Leonidio: siamo nel Peloponneso e qui la Pasqua è una festività molto sentita. La tradizione vuole che, per celebrare la resurrezione di Cristo si lancino in aria lanterne luminose. Non si fa ovunque nella Grecia, solo in alcune città e, tra le più belle, sicuramente consigliamo quella di Leonidio. Centinaia di lanterne, interamente realizzate a mano infatti, vengono fatte volare nel cielo mentre, chi resta a terra a guardarle è impegnato a bruciare immagini raffiguranti Giuda. Se questo non vi ha emozionato abbastanza, sappiate che non mancano anche le stoviglie rotte: usanza vuole che gli abitanti del Peloponneso lancino dal balcone dei vasi pieni di acqua. Il tutto in concomitanza con lo scoccare della mezzanotte per celebrare l’arrivo della Pasqua. Bello dunque, ma occhio alla testa!

Pasqua low cost: 5 mete per la vostra vacanza

Category : Info

Dove passare le vacanza di Pasqua 2017? Le proposte e le offerte sono tante. Se volete fare un bel viaggio senza spendere un capitale ci sono tante mete in Europa dove fare delle splendide vacanze di primavera low cost. Scopriamole insieme.

Andalusia

L’Andalusia è fantastica per una vacanza a Pasqua. Il clima in questa stagione, con sole e temperature piacevoli vi regalerà già un anticipo d’estate. Un territorio che va dal mare alla montagna, con splendide città d’arte baciate dal sole, dove spettacolari monumenti sono circondati da una vegetazione rigogliosa, tra aranceti e giardini di palme. Dalla Costa del Sol, con città come Malaga e Marbella, alle splendide Granada e Siviglia. Qui potete ammirare i capolavori dell’arte araba, come l’Alhambra e l’Alcazar, sontuosi giardini e chiese imponenti. A Siviglia si tengono importanti celebrazioni per la Semana Santa, la Settimana Santa, con una delle processioni più spettacolari e intense della Spagna.  Da vedere Cordova e la sua Grande Moschea, le città di Ronda e Cadice. Sono davvero tanti, tra piccoli e grandi, i centri dell’Andalusia da visitare. Pieni di capolavori dell’architettura e dell’arte. Oltre alle città c’è anche il bellissimo e selvaggio territorio, tra vallate e montagne, come la Sierra Nevada. L’Andalusia è bellissima e molto economica.

Atene

Un’altra meta low cost di grande pregio storico e culturale è senza dubbio la città di Atene. La capitale della Grecia è rappresentata in tutto il mondo con la celeberrima cartolina dall’Acropoli sulla quale svetta maestoso il Partenone, meraviglia dell’antichità. Ai piedi dell’Acropoli si trova l’Agorà e su un colle vicino sorge il Tempio di Efesto, uno dei templi dorici meglio conservati al mondo. Da vedere anche il Tempio di Zeus Olimpo, alle spalle dell’Acropoli e vicino al Giardino Nazionale, dove sorge l’edificio neoclassico Zappeion. Nella parte settentrionale del parco si trova l’edificio del Parlamento greco, affacciato sulla moderna Piazza Syntagma. Non perdetevi le chiese ortodosse e la visita al Pireo, dove ammirare la vista sul porto e prendere i traghetti per le isole vicine, come quelle di Hydra e Spetses, da vedere anche in un giorno.
Se volete scoprire non solo le meraviglie di Atene, è possibile valutare l’opzione di un Tour della Grecia, sempre in ottica low cost.

Lisbona

Tra le mete low cost non poteva certo mancare Lisbona, anche se i voli per arrivare qui potrebbero costare un po’ più della media, visto la popolarità della città. Passeggiare tra i vicoli stretti della città, visitare il Castello di Sao Jorge, la Cattedrale Sè,  Praça Rossio e la Torre di Belém sono le tappe obbligate in città. Ammirate un panorama mozzafiato dall’Elevador de Santa Justa, in centro, e dal Miradouro de Santa Luzia, nell’antico quartiere dell’Alfama, con vista spettacolare sul fiume Tago. Da non perdere i localini tipici nella zona del Barrio Alto, dove gustare specialità locali a prezzi molto accessibili, e ascoltare tanta buona musica dal vivo.
Come nel caso precedente, se non ci si accontenta di conoscere solo le bellezze della capitale, in ottica low cost si può pensare a un Minitour del Portagallo che porterà a scoprire diverse meraviglie dello stato iberico.

Parigi

Parigi solitamente non è una città molto economica, ma ultimamente si trovano tantissime offerte e promozioni di voli low cost e hotel a prezzi veramente stracciati. Vere e proprie occasioni da prendere al volo. La Ville Lumière è sempre splendida da vedere, specialmente in primavera. Passeggiare per le vie della città, oziare seduti ad un tavolino di un bistrot all’aperto, visitare mercatini e negozi, salire sulla Tour Eiffel e vedere i principali monumenti. Ma anche andare a caccia delle pasticcerie e delle creperie più buone, per un tour goloso della città. Concedetevi un giro sulla Senna con il bateau-mouche e visitate il curioso hotel galleggiante, sulla cui terrazza potete fare l’aperitivo.

Amsterdam e Giardino di Keukenhof

L’Olanda è la patria dei fiori e non c’è stagione più bella della primavera per visitarla. Qui avete solo l’imbarazzo della scelta per godervi vaste distese di campi di tulipani. Su tutti non dovete perdere il bellissimo Giardino di Keukenhof, uno dei più grandi giardini di fiori al mondo, dove trovate una distesa enorme di tulipani, giacinti e narcisi, raccolti in aiuole e siepi colorate che si allungano tra sentieri, alberi, corsi d’acqua e ponti. Il Giardino di Keukenhof si trova nella cittadina di Lisse, a circa metà strada tra Amsterdam, da cui dista 4o km, e L’Aia. È aperto nel periodo che va dalla fine di marzo a metà maggio, e il periodo migliore per visitarlo è proprio metà aprile, quest’anno Pasqua. Vista la vicinanza non può mancare la visita ad Amsterdam, per raggiungere la quale trovate diversi voli low cost. In città trovate uno splendido mercato dei fiori sui canali. Da non perdere la visita ai monumenti e musei storici.