New England: foliage e sapori d’autunno

New England: foliage e sapori d’autunno

C’è un periodo dell’anno che gli abitanti del New England vivono con la stessa passione che i giapponesi dedicano all’Hanami, la fioritura dei ciliegi. Parliamo delle settimane tra la fine di settembre e la metà d’ottobre, quando i boschi si accendono dei colori dell’autunno. Gli americani chiamano questo fenomeno “foliage” e dal Maine al Connecticut vanno in cerca degli scorci e delle sfumature più suggestive, ma anche dei sapori di stagione, come i muffin ai mirtilli o il sidro del New Hampshire.

Innumerevoli sono i luoghi dove trovare incantevoli paesaggi dalle mille sfumature, ecco qualche consiglio dove recarsi a colpo sicuro.

1. BERKSHIRES, MASSACHUSETTS
A metà settembre i rilievi del Berkshires si vestono di accese tonalità cremisi con qualche tocco di riflessi dorati. Il Mohawk Trail è un itinerario automobilistico tra i più famosi d’America, ma si può anche scegliere di percorrere strade meno battute, come la MA 20, conosciuta anche come Jacob’s Ladder Scenic Byway. Se hai braccia robuste puoi infilarti su una canoa e pagaiare nello struggente scenario dell’October Mountain State Park.

Un’occasione da non perdere è partecipare alla Northern Berkshire Fall Foliage Parade, la “parata delle foglie d’autunno” che si svolge a North Adams la prima domenica di ottobre.

Sapori di stagione
» La cucina fusion franco-giapponese del Mezze Bistro & Bar di Williamstown attinge a piene mani alla ricca varietà di prodotti di stagione e di ingredienti di provenienza locale.
» Il Nudel di Lenox punta sulla creatività stagionale, utilizzando ingredienti locali, carni selezionate e aromi deliziosi.

2. LITCHFIELD HILLS, CONNECTICUT
Nel 2010 lo Yankee Magazine ha eletto la cittadina di Kent, nel Connecticut, migliore foliage town degli States. Il panorama delle circostanti Litchfield Hills dà il meglio di sé nei mesi autunnali e questa è la base giusta per le tue immersioni nell’alchimia dei colori di stagione. Altri vantaggi? La vicinanza del mitico Appalachian Trail, i due suggestivi ponti coperti, il fragore di una decina di cascate e parchi come il Kent Falls State Park o il Mount Tom State Park. Gorgeous, bellissimo, direbbero gli americani.

Sapori di stagione
» A Kent, abbandonati alle dolci tentazioni della Belgique Patisserie & Chocolatier.
» Le Litchfield Hills offrono la rara opportunità di assaggiare i vini del New England. Fermati allo Hopkins Vineyard per apprezzare dell’ottimo chardonnay sullo sfondo del Lake Waramaug e della sua infuocata cornice di alberi.

3. GREEN MOUNTAINS, VERMONT
Benvenuto nello stato che può essere considerato la capitale indiscussa del foliage. Tra settembre e ottobre non c’è angolo del Vermont che non si tinga di colori sbalorditivi. Fa’ base a Waitsfield o Warren, nel cuore della magnifica Mad River Valley. Di qui partono quattro gap roads (strade sterrate particolarmente impervie) che attraversano le Green Mountains e regalano magnifici panorami, ma anche opportunità per fare canoa e kayak o sciare, con la prima neve, nel comprensorio di Sugarbush.

Sapori di stagione
» Alla Champlain Orchards potrai raccogliere oltre venti diverse varietà di mele (tra cui molte tipiche del New England) immerso tra le sfumature cremisi degli alberi. L’azienda è famosa per i concerti acustici offerti come accompagnamento alla raccolta e per una festa autunnale che si tiene ogni anno a ottobre.
» La Shelburne Farms offre ai visitatori la possibilità di gustare un high tea (pasto leggero consumato nel tardo pomeriggio) ammirando l’infuocato paesaggio autunnale dalle finestre dell’antica fattoria.

4. WHITE MOUNTAINS, NEW HAMPSHIRE
Hanno il bianco nel nome, ma in autunno le White Mountains indossano luminose sfumature cremisi e giallo oro, che risplendono sotto una corona di cime rocciose. E il paesaggio esplode in una bellezza senza paragoni. L’itinerario da non perdere, da queste parti, è la Kancamagus Highway, una strada di montagna che si snoda sullo sfondo di uno scenario mozzafiato tra Lincoln e Conway. Il Mount Washington è la cima più alta della regione, ma non esiste rilievo della Presidential Range che non si apra su vasti panorami disseminati di pinnacoli di granito in una cornice satura di colori.

Sapori di stagione
» Alla White Mountain Cider Co di Glen assapora dell’ottimo sidro fresco di spremitura – meglio ancora se accompagnato dalle famose ciambelle al sidro prodotte dalla stessa azienda.
» Per assaggiare i piatti e i prodotti tipici della cucina del New Hampshire percorri il New Hampshire Wine & Cheese Trail, itinerario enogastronomico che comprende aziende agricole, cantine e produttori di sidro.

5. ENTROTERRA DEL MAINE
Il Maine è famoso più per la sua costa che per le montagne, ma dopo aver esplorato le strette strade acciottolate di Portland puoi cedere senza rimpianti al richiamo dell’entroterra, soprattutto se lo farai per un fall foliage tour, un giro a caccia dei colori d’autunno. L’itinerario migliore per ammirare le foglie autunnali segue il tratto della US 2 tra Bethel e il Rangeley Lake. La città di Bethel costituisce di per se stessa una delle mete di questo percorso e può servire come base per le escursioni a piedi nel Grafton Notch State Park. Una base alternativa è il Sunday River Ski Resort, che offre un ampio ventaglio di attività adatte alle stagioni più calde, come le escursioni in seggiovia, i tour a bordo di mezzi fuoristrada, canoa e mountain bike.

Sapori di stagione
» I muffin ai mirtilli non sono più soltanto uno dei vari dolci per la prima colazione. Almeno non quelli che vengono preparati con i mirtilli del Maine dal guru della Friars Bakehouse di Bangor. Questi sono un capolavoro.


Sognate un Capodanno a New York? Utili consigli per festeggiare

NEW YORK

Sognate di andare a New York per Capodanno? Oppure state organizzando il vostro viaggio? Ecco alcuni consigli su quello che dovete fare nella Grande Mela e come celebrare una delle ricorrenze più attese in città.

New York è una città fantastica che ha moltissimo da offrire tutto l’anno. E’ durante il periodo di Natale, però, che si riempie di magia: le luminarie ingentiliscono la frenetica città, gruppi di amici, fidanzati e famiglie riempiono le tradizionali piste per il pattinaggio su ghiaccio, le vetrine dello shopping si riempiono di oggetti regalo tipici e leccornie, l’atmosfera è elettrizzante e se poi c’è anche la neve tutto è ancora più bello.

Se avete deciso di trascorrere il Natale a New York e avete deciso di rimanerci fino a Capodanno, oppure programmate di arrivare per gli ultimi giorni dell’anno, ecco tutti i consigli utili per vivere al meglio la città e organizzare la vostra visita per il New Year’s Eve, la notte di San Silvestro.

capodanno-time-square-new-yorkTimes Square è il simbolo dei festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. Nel grande incrocio di strade e piazze, dove la 7th Avenue e le W. 47, 46, 45 e 44 Streets incontrano Broadway, si radunano decine di migliaia di persone per festeggiare lo scoccare della mezzanotte con l’apertura della New Year’s Eve Ball, la gigantesca sfera luminosa che viene fatta scendere gli ultimi 60 secondi prima di mezzanotte, il cosiddetto Balldrop, e che allo scoccare dell’anno nuovo lancia milioni di coriandoli colorati sul pubblico. Durante tutta la serata si festeggia con canti e balli, anche se l’assembramento della folla rende molto difficili gli spostamenti. La festa a Times Square è gratuita, ma affollatissima, tanto che si consiglia arrivare qui con largo anticipo, già dal pomeriggio, addirittura dalle 16.00, prima che la piazza diventi inaccessibile. Il consiglio è poi quello di coprirsi molto bene, perché fa piuttosto freddo. Insomma, se avete pazienza con la ressa e con il gelo, questa festa di Capodanno fa per voi. Lo spettacolo e l’atmosfera sono unici e ripagheranno di tanta fatica.

fuochi-dartificio-statua-liberta-new-yorkSe la festa a Times Square è per voi troppo stressante, potete trovare una valida alternativa, sempre gratuita, in quella di Rockefeller Park, l’area, diversa da quella di Rockefeller Center, è affacciata sul fiume Hudson, nella zona di Downtown Manhattan, tra il quartiere di Tribeca e il World Trade Center. Da qui potete assistere allo spettacolo dei fuochi di artificio lanciati da Liberty Island, l’isola della Statua della Libertà, e dal New Jersey, sulla riva opposta.

brooklin-fuochi-dartificio-new-york-capodannoUn altro ottimo punto di osservazione dei fuochi di artificio, uno dei tanti spettacoli pirotecnici che si tengono a New York per salutare l’anno nuovo, è l’Astoria Park, nel distretto del Queens, sull’East River. Da qui potete ammirare i fuochi lanciati sopra Brooklyn e su Central Park, un doppio spettacolo pirotecnico in contemporanea. Non lontano da qui, poco più a sud, al centro dell’East River sorge Roosevelt Island, una lunga e stretta isola ricoperta di prati verdi, ottimo punto di osservazione sulle luci di Midtown Manhattan e dell’Upper East Side, così come sui fuochi di artificio sulla città. Da qui potete guardare un panorama eccezionale, passeggiando per i viali sull’acqua. L’isola è attraversata dal ponte Queensboro Bridge, che ci passa sopra collegando il Queens con Manhattan. Per raggiungerla con i mezzi pubblici, si prende la metropolitana, la fermata più vicina da Manhattan è quella di Lexington Av/63 St. Oppure si può prende la funivia cittadina Roosevelt Island Tram, che parte dall’incrocio tra la E 59th e la Second Avenue.

emerald-nuts-midnight-run-new-york-capodannoIl capodanno a New York si festeggia anche a Central Park. Qui si organizzano feste, spettacoli, parate, concerti e vengono sparati i fuochi di artificio. Nella zona di Bethesda Fountain, all’altezza della 72 St, si ritrovano molti newyorchesi per festeggiare. La New York Road Runners, che organizza la Maratona di New York, organizza anche la Emerald Nuts Midnight Run, una corsa notturna nel parco. L’altro evento sportivo dell’ultimo dell’anno è la New Year’s Eve Bike Ride, corsa in bicicletta che parte da Washington Square Park e arriva fino al Belvedere Castle di Central Park.

Un’altra ottima iniziativa è la Crociera di Capodanno sulla baia di New York. Cena, canti e balli a bordo, sotto le magiche luci dello skyline di New York.

Infine, ci sono tantissimi party organizzati in ristoranti, bar e club. Segnaliamo il party di Webster Hall, nell’East Vilage, a Lower Manhattan. Da non perdere poi i tanti locali e localini del Greenwich Village. Le iniziative sono dunque moltissime per festeggiare il capodanno a New York. Avete solo l’imbarazzo della scelta.