I 52 luoghi da vedere nel 2018 secondo il “New York Times”

  • 0

I 52 luoghi da vedere nel 2018 secondo il “New York Times”

Come accade ogni gennaio il New York Times ha pubblicato una speciale rubrica dal titolo 52 luoghi da vedere nel 2018 per venire in soccorso ai viaggiatori che, con molta astuzia, stanno già pensando alla loro prossima meta di vacanza. Guardando questa “classifica” anche l’Italia ha di che gioire: il prestigioso quotidiano americano ha infatti inserito in classifica ben 3 regioni del Bel Paese: la Basilicata (terza), l’Emilia-Romagna (40esima) e il Sud Tirolo (50esimo).

Se questo nutrito elenco può essere uno stimolo a riscoprire le bellezze che abbiamo a pochi chilometri da casa nostra, il NYT offre consigli di viaggio praticamente su ogni angolo del mondo, toccando Europa, Africa, Americhe, Asia e Australia. Il quotidiano ha realizzato la lista raggruppando i vari articoli pubblicati nel corso nel 2017 dai suoi collaboratori, a cui ha aggiunto le opinioni provenienti direttamente dai lettori.

Non viene specificato se le 52 località siano indicate in numero sparso o seguendo un ordine qualitativo, ma una cosa è certa: si tratta di posti in cui è veramente difficile non voler mettere piede, che sia nel 2018 o un po’ più in là.

Vi indichiamo nel dettaglio le prime 10 posizioni, a seguire la lista completa:

1. New Orleans (Louisiana)

Il multiculturalismo, che ne condiziona vita sociale e architettura, fa di New Orleans una meta unica; impossibile trovare altrove il mix di influenze europee, caraibiche, latinoamericane e africane che la caratterizzano.

2. Colombia

Il secondo posto va ad un’intera nazione, perché è difficile scegliere un solo luogo tra i molti magnifici della Colombia: le bellezze naturali, la capitale Bogotà, Cartagena…
La Colombia offre ai turisti sia il lato architettonico/culturale che quello naturalistico/escursionistico per una vacanza che non annoia mai.

3. Basilicata

Una regione che merita di essere scoperta dal mondo intero. Secondo Danielle Pergament del NYT la Basilicata sa coniugare i resti del suo passato con strutture più moderne. Non è un caso che Matera, sito Unesco, verrà nominata Capitale Europea della Cultura nel 2019.

4. Caraibi

Spiegare il perché valga la pena visitare i Caraibi è pressoché superfluo, nel quotidiano viene inserita però una motivazione aggiuntiva: gli uragani Maria e Irma. L’economia di località così meravigliose merita di ripartire quanto prima e il modo migliore per aiutare questi Paesi e prenotare una vacanza in uno dei loro luoghi paradisiaci.

5. Il Lago dei Quattro Cantoni (Svizzera)

“Una dose accessibile delle Alpi Svizzere”: è così che il New York Times descrive il quinto piazzamento, il Lago dei Quattro Cantoni. Viene elogiata la funzionalità dei mezzi di trasporto e in modo speciale la nuova Stoosbahnen, la funivia più scoscesa del Paese.

6. La rotta dei Parchi della Patagonia (Cile)

11 nuovi milioni di acri della Patagonia protetti dalle amministrazioni locali: qui sarà possibile assaporare il Cile primordiale.

7. La Provincia di Gangwon (Corea del Sud)

La provincia che ospiterà i prossimi Giochi Olimpici Invernali della Corea del Sud, ma non è l’occasione per vedere esclusivamente le competizioni: c’è la possibilità di fare rilassanti passeggiate nei molti parchi naturali della zona, così come ammirare le imponenti catene montuose innevate.

8. Cincinnati (Ohio)

Sono stati spesi 143 milioni di dollari per ristrutturare e riaprire la Music Hall, mentre l’Ensemble Theater e la Shakespeare Company si sono ampliati. Per questo, il vero punto di forza di Cincinnati è la cultura e in particolar modo il teatro.

9. Bhutan

Secondo il NYT sarà l’anno del turismo in Bhutan: è prevista l’inaugurazione del nuovo aeroporto e l’apertura di strutture ricettive di lusso.

10. Glasgow (Scozia)

Nei prossimi 7 anni verranno realizzate 250 nuove strutture tra hotel, centri di shopping e abitazioni. Volto nuovo quindi per Glasgow, meglio visitarla ora se si vuole vederla nel suo stato attuale.

Ecco le altre 42 posizioni che completano la “classifica”:

11. Los Cabos (Messico)

12. Territorio del Nord dell’Australia

13. La Costa della Cambogia

14. Parco Nazionale Liuwa Plain (Zambia)

15. Baltimora (Maryland)

16. Estonia

17. Gansu (Cina)

18. Saskatoon (Canada)

19. Siviglia (Spagna)

20. Golfo di Papayago (Costa Rica)

21. Branson (Missouri)

22. São Tomé e Príncipe

23. Gli Stati della Germania dell’Ovest

24. Le Fiji

25. Chattanooga (Tennessee)

26. Oslo (Norvegia)

27. Honsu (Giappone)

28. Arles (Francia)

29. Kuélap (Perù)

30. Denver (Colorado)

31. Kigali (Ruanda)

32. Belgrado (Serbia)

33. Tasmania

34. Islanda

35. Rogue River (Oregon)

36. Lituania

37. Buffalo (New York)

38. La Paz (Bolivia)

39. Praga (Repubblica Ceca)

40. Emilia Romagna

41. Disney Springs (Florida)

42. Megève (Francia)

43. Chandigarh (India)

44. Seattle (Washington)

45. Rotorua (Nuova Zelanda)

46. Ypres (Belgio)

47. Tangeri (Marocco)

48. Ribera del Duero (Spagna)

49. Montgomery (Alabama)

50. Il Sud Tirolo

51. Bristol (Regno Unito)

52. Luang Prabang (Laos)

www.nytimes.com/interactive/2018/travel/places-to-visit.html


  • 0

Estate 2018: non più last minute. La convenienza è prenotare in anticipo!

L’estate è appena finita e l’autunno è ormai arrivato, ma c’è già chi pensa alle vacanze estive 2018. Se l’anno nuovo può sembrare ancora lontano, prenotare il vostro viaggio, se già siete sicuri sul vostro periodo di ferie, non lo è. Programmare in anticipo le vacanze d’estate permette di ottenere molti vantaggi, non solo in termini di costi. L’offerta è più ampia, il risparmio assicurato e avete maggiori possibilità di scelta del periodo in cui partire. Le vacanze programmate con largo anticipo stanno prendendo sempre più piede anche in Italia. Considerando che ormai il last minute non esiste più,  con l’advanced booking si sta più sereni e soprattutto si spende meno e meglio. Cresce il numero dei turisti che scelgono questa opzione, così come le offerte. Vogliamo mettere poi l’entusiasmo di programmare una nuova vacanza quando l’estate sta finendo e la malinconia ci assale? Non potrà che sollevarci l’umore, mentre l’autunno avanza con giornate sempre più corte e piovose.

Vacanze estive 2018: perché prenotare adesso

A chi ha la possibilità di fissare già adesso il proprio periodo di ferie per le vacanze estive 2018 conviene prenotare viaggio e destinazione già adesso. Avrà numerosi vantaggi, sia in termini di risparmio che di possibilità di scelta. La prenotazione delle vacanze con largo anticipo aiuta ad evitare lo stress dell’ultimo minuto, o comunque del periodo in cui tutti prenotano le vacanze e si rischia di avere poca scelta, con prezzi maggiorati. Queste sono le motivazioni principali. Qui di seguito ve le elenchiamo in dettaglio.

Perché scegliere e prenotare ora per le vacanze estive 2018:

  1. Maggiore possibilità di scelta
    Quando è autunno e tutti sono tornati dalle vacanze, si riprende con i ritmi ordinari di lavoro e mentre si mostra agli amici il proprio album delle foto delle vacanze e si cambiano gli armadi, nessuno o quasi pensa al prossimo viaggio estivo. Eppure farlo in anticipo permette di scegliere con calma e con un’ampia offerta la propria destinazione preferita. La scelta è massima, sia in termini di mete che di periodi. Quindi conviene approfittare. Soprattutto se si vuole intraprendere un viaggio verso una meta esotica.
  2. Prenotazione in tutta calma
    Prenotare con largo anticipo le vacanze estive 2018 vi eviterà inutili stress. Oltre alla maggiore possibilità di scelta potrete scegliere la vostra destinazione e il periodo di viaggio valutandoli con tutta calma, senza l’ansia di dover fare tutto di fretta, ma prendendovi il tempo necessario per decidere e anche per discuterne in famiglia, con il vostro partner o con i vostri compagni di viaggio.
  3. Pianificazione dei dettagli
    Prenotare un viaggio in anticipo vi permette anche di pianificare i dettagli fin nei minimi particolari. Se ad esempio volete partire per un lungo viaggio in un Paese lontano, magari fuori dai circuiti tradizionali, che richiede l’adempimento di molte formalità, tra visti, permessi, profilassi sanitaria, scelta degli itinerari, tappe intermedie, prenotazione di visite guidate o autorizzazioni particolari, ecco che prenotare in anticipo non è solo vantaggioso ma essenziale. Ma anche visitare una meta turistica molto popolare, come una grande città, richiede una prenotazione con largo anticipo per evitare di rimanere fuori dalle attrazioni turistiche più visitate. Pensiamo alla visita al Cenacolo di Leonardo a Milano, che va prenotata con mesi di anticipo, a una vacanza a Venezia o ai musei e attrazioni di città come New York e Londra.
  4. Piacere di assaporare già la vacanza
    Vogliamo mettere poi il piacere di progettare un viaggio, scegliendo la destinazione tra tante bellissime mete? Già questo ci fa sognare e ci fa sentire un po’ in vacanza. Iniziamo ad immaginarci nel posto di vacanza, a pensare a cosa faremo e cosa vedremo. Tutte attività che scatenano curiosità ed entusiasmo e che ci permettono tra l’altro di verificare con largo anticipo tutto quello che c’è da vedere e da fare in un certo luogo, anche i luoghi e le attività meno noti.
  5. Risparmio su costi e tariffe
    Prenotare un viaggio in anticipo permette di risparmiare cifre importanti su costi e tariffe, soprattutto nei trasporti. I biglietti aerei costano molto meno e per i treni è più facile trovare tariffe super scontate, quelle che di solito si esauriscono subito. Anche per alberghi e resort è possibile risparmiare, acquistando i primi pacchetti promozionali che vengono messi a disposizione dai tour operator. Stesso discorso vale anche per le crociere

Allora, cosa aspettate a prenotare le vostre vacanze estive 2018?


  • 0

Mare a ottobre: i luoghi dove far proseguire l’estate

Se siete degli irriducibili dell’estate o se dovete fare ancora la vostre vacanze al mare e state progettando il viaggio a ottobre, ecco per voi qualche suggerimento su mete di mare in Europa dove si può fare ancora il bagno in autunno.  Luoghi stupendi anche e soprattutto in questa stagione, quando la folla dei turisti estivi se ne è andata e i prezzi si sono dimezzati.

Malta

Malta è un classico delle vacanze al mare a ottobre. L’arcipelago maltese, situato nel cuore del Mar Mediterraneo a sud della punta meridionale della Sicilia, mantiene temperature estive fino all’autunno inoltrato. La ressa dei turisti estivi in autunno sparisce, i prezzi scendono e Malta e le sue bellissime isole vicine diventano il rifugio anche solo per un weekend di tanti italiani che non rinunciano al mare. L’isola principale è ben collegata con il resto d’Europa grazie ai tanti voli low cost, che in autunno sono meno ma non mancano. Se abitate o vi trovate in Sicilia potete raggiungere l’arcipelago maltese anche via mare con uno dei numerosi traghetti in partenza da Pozzallo. Malta, poi, ha tanto da offrire, oltre alle stupende spiagge e calette ha città molto belle con importanti musei e monumenti da visitare, aree archeologiche e altre attrazioni turistiche. Anche se dovesse piovere, quindi, non avrete da annoiarvi. La Laguna Blu, situata tra le isole di Comino e Cominotto, nel Canale di Gozo, è una delle spiagge più belle d’Europa.

Formentera

Anche le Isole Baleari sono un’ottima meta di mare di ottobre, certo non c’è la movida classica dell’estate e anche i vip scarseggiano. Ma proprio per queste ragioni sono da frequentare in questo periodo: spiagge assolate tutte per voi, senza la confusione dell’alta stagione, niente vip con body guards al seguito, prezzi dimezzati, acqua del mare ancora calda e temperature mediamente estive. In particolare vi consigliamo per questa stagione la stupenda Formentera, di cui potete godervi in totale libertà e tranquillità le sue spiagge più belle. Se poi vi stancate di stare in spiaggia e volete fare altro, basta che vi spostiate a Ibiza dove avete a disposizione tante attrazioni turistiche, monumenti, musei, negozi e mercatini.

Malaga

Un’altra meta perfetta per le vacanze al mare a ottobre è la Costa del Sol, nel Sud della Spagna e il suo capoluogo Malaga, città con grandi alberghi e una vasta spiaggia contornata dalle palme. Diverse strutture rimangono aperte anche in autunno. Le temperature tiepide vi permettono di fare il bagno anche fuori stagione. Da Malaga potete spostarvi anche più a sud, verso Torremolinos, Fuengirola e Marbella. Se volete fare altro, oltre alla classica vacanza di mare, Malaga è una città che offre tantissimo in termini di attrazioni turistiche, locali, monumenti, musei, aree archeologiche, chiese, palazzi e castelli. Da non perdere l’Alcazaba. Inoltre vengono organizzate visite in autobus fino a Granada, la bellissima città che si trova nel vicino entroterra e si può visitare in un giorno.

Lampedusa

Dalle mete ideali per andare in vacanza al mare a ottobre non può mancare l’Italia. Alcune zone del Sud e soprattutto le isole del Mediterraneo mantengono una buona temperatura fino all’autunno inoltrato. Partiamo con l’immancabile isola di Lampedusa. Il punto più meridionale d’Italia, più vicina alle coste del Nord Africa. L’isola offre paesaggi spettacolari e spiagge da sogno, oltre alla bellissima spiaggia dei Conigli, visitate anche le altre, come la stupenda Cala Tabaccara.

Favignana

L’altra imperdibile località della Sicilia dove andare al mare in ottobre è la meravigliosa isola di Favignana, nell’arcipelago delle Isole Egadi. L’isola si raggiunge facilmente con l traghetto da Trapani, a sua volta ben collegata dall’aeroporto al resto d’Italia. Favignana ha spiagge da sogno, oltre alla famosa Cala Rossa, vi ricordiamo l’altrettanto bella Cala Azzurra, sulla costa meridionale dell’isola, più riparata quindi perfetta per questa stagione.

Villasimius

L’elenco non può non comprendere la Sardegna. Qui vi consigliamo in particolare le spiagge della costa meridionale e orientale, maggiormente coperte dal vento. Su tutte la bellissima località di Villasimius, con baie dai fondali bassi, le spiagge di sabbia soffice e le temperature ancora estive, Nella splendida spiaggia di Porto Giunco, una delle più belle della Sardegna, potrete godervi il mare e fare il bagno anche a ottobre.

Cipro

Una meta molto consigliata per le vacanze al mare a ottobre è l’isola di Cipro, qui in estate ci sono oltre 40°, quindi l’autunno è perfetto per andare al mare e fare il bagno sulle coste cipriote. L’isola è divisa in due Stati: la parte greca e quella turca, entrambi i territori offrono paesaggi stupendi e località balneari prestigiose. Una spiaggia molto bella che sta diventando una meta molto popolare del turismo europeo è Nissi Beach, nella località di Ayia Napa, sulla costa turca. Una spiaggia sabbiosa con dune e strutture ricettive.

Creta

Non potevamo dimenticare la Grecia, con le sue isole e isolette dove si può fare il bagno fino all’autunno inoltrato. Qui in particolare vi consigliamo l’isola di Creta. Avete solo l’imbarazzo della scelta tra le tantissime spiagge che si affacciano sull’isola. Vi consigliamo quelle della costa meridionale o quelle che si affacciano sulle baie della costa settentrionale, più protette e meno battute dai venti. Se il tempo non dovesse essere buono, in alternativa al mare avete moltissimo da fare: visitare le città e i musei, fare shopping nelle principali località turistiche.

Mykonos

Mykonos è l’altra meta ideale per andare al mare in Grecia a ottobre. Ben collegata al resto d’Europa da un aeroporto internazionale, ha spiagge da favola, in baie riparate, dove si può prendere il sole e fare il bagno in autunno. Questa stagione, poi, è ideale per visitare il sito archeologico della vicina isola di Delos, senza rischiare di prendere un’insolazione. Avete poi i bar, le discoteche e i locali alla moda della città di Mykonos.

Isole Canarie

Infine un classico delle vacanze al mare fuori stagione: la Isole Canarie. Qui a ottobre trovate ancora un clima di piena estate. Le Canarie offrono una vasta scelta di spiagge, da quelle più attrezzate a quelle più selvagge, e tante attività da fare in ciascuna delle isole dell’arcipelago.


  • 0

Worlwide di easyJet: voli low cost in tutti il mondo. Vera innovazione?

Category : News

EasyJet lancia il low cost planetario. La compagnia aerea, come si legge sul sito, lancia ‘Worldwide‘, il servizio che consente di “prenotare voli verso destinazioni molto lontane come New York e Singapore” grazie a “collegamenti in Europa e in tutto il mondo tramite un unico e comodo servizio e con un trasferimento semplice e rapido attraverso l’aeroporto di Londra Gatwick“.

La svolta è legata agli accordi tra easyJet e i suoi partner Norwegian (la compagnia norvegese che ha appena inaugurato le tratte low cost verso gli Usa) e WestJet (che vola verso Canada, Stati Uniti, Europa, Messico, America Centrale e Caraibi). La rete creata permette di “prenotare i voli con le compagnie aeree nostri partner e aggiungere le coincidenze con i tuoi voli easyJet via Londra Gatwick in una sola prenotazione”. Il progetto comprende al momento “oltre 100 importanti destinazioni nella nostra rete”. In particolare, vengono menzionate New York, Boston, Los Angeles, Denver, Las Vegas, Buenos Aires, Vancouver, Orlando, Chicago, Singapore, Seattle, Edmonton, Winnipeg, Toronto, Calgary e Halifax.

In sostanza poco cambia rispetto a prima, se non che ora è possibile effettuare una prenotazione con una sola transazione. Per esempio, se volete volare da Milano a New York, basta impostarle come partenza e arrivo nel motore di ricerca voli Worlwide della compagnia, che in un clic offre le soluzioni di viaggio con scalo a Londra. Se questa poi sia la soluzione migliore resta tutto da dimostrare dato che molte tariffe interessanti, considerando sempre la partenza da Milano con al tre compagnie, si trovano anche via Lisbona o Madrid.

Di fatto si tratta di una realtà consolidata per chi viaggia con le compagnie tradizionali, sicuramentwe un’assoluta novità per le low cost.
Questo comunque sarebbe solo l’inizio perché easyJet starebbe già discutendo con nuovi partner tra compagnie in Medio ed Estremo Oriente e aeroporti chiave incluso quello di Milano Malpensa.

Carolyn McCall, CEO di easyJet, ha illustrato così la strategia dietro Worldwide by easyJet: «Circa 70 milioni dei passeggeri che viaggiano in un aeroporto easyJet ogni anno sono passeggeri che continuano il proprio viaggio su altri voli, prevalentemente di lungo raggio, ed è proprio a questo segmento che Worldwide by easyJet si rivolge».


  • 0

Fine del roaming? Fatta la legge trovato l’inganno

Category : Info

A partire dallo scorso 15 giugno, per i cittadini dell’Unione europea, è scattata la fine del roaming a pagamento. Un provvedimento fortemente voluto dal Parlamento europeo per agevolare i cittadini che si spostano frequentemente in giro per l’Europa, per motivi di lavoro, studio o turismo.

La fine del roaming in Europa significa che dallo scorso 15 giugno i cittadini dell’Unione europea potranno telefonare con il cellulare, inviare SMS e usare il traffico dati dello smartphone in un Paese UE pagando la stessa tariffa del loro Paese d’origine. Il provvedimento è in vigore in tutti i 28 Paesi dell’Unione, Regno Unito incluso finché non verrà concretizzata la Brexit. Sono esclusi i Paesi che non fanno parte della UE, come la Svizzera, la Repubblica turca di Cipro del Nord (che confina con la Cipro greca, compresa nella UE) e, attenzione, San Marino. Mentre sono inclusi, pur non facendo parte della UE, Norvegia, Islanda e Liechtenstein. Così come sono inclusi, pur non essendo in Europa, alcuni territori francesi d’oltremare: Guadalupe, Guyana francese, La Reunion, Mayotte, Martinica.

Tutto bello ma, come si dice, fatta la legge trovato l’inganno. Se il roaming estero è diventato gratuito in Europa, le compagnie telefoniche hanno aumentato le tariffe. A tutti. Anche se non andremo in vacanza all’estero, quindi non useremo il roaming, molti di noi pagheranno una bolletta più elevata per l’utilizzo dello smartphone, perché molte compagnie hanno deciso di ritoccare le tariffe al rialzo per fare fronte al calo di introiti a seguito del roaming libero.

Non solo, bisogna fare molta attenzione quando si viaggia in traghetto nel Mar Mediterraneo, perché possono attivarsi i collegamenti satellitari allo smartphone, addebitando costi aggiuntivi che prosciugheranno il nostro credito. Anche se non usiamo il telefono cellulare o l’abbiamo spento, i dati internet continuano ad aggiornarsi e scaricarsi, con l’applicazione di tariffe molto più elevate rispetto a quelle del nostro piano telefonico. Questo avviene perché lontano dalla costa, in alto mare, sui traghetti, scattano i collegamenti satellitari che sono gestiti da società diverse, che poi si rifanno sulle compagnie telefoniche alle quali siamo abbonati. Questi collegamenti di solito scattano in piena notte, quando molti di noi sono andati ignari a dormire. Dovrebbe arrivare dalla nostra compagnia telefonica un SMS che avvisa dell’applicazione delle tariffe diverse, ma spesso l’SMS non arriva in tempo utile.

Per evitare l’applicazione di queste tariffe maggiorate, bloccate il traffico dati del vostro smartphone quando salite a bordo oppure iscrivetevi a pacchetti più economici per navi e traghetti presso il vostro operatore.

Pietro Moretti dell’Adu ha spiegato al quotidiano La Stampa che “se gli importi scalati per l’uso di Internet superano i 50 euro deve scattare il blocco della rete. In alternativa l‘utente può chiedere indietro la differenza. Può inoltre chiedere di essere risarcito se non è stato avvisato per tempo dell’attivazione della nuova tariffa, sia voce sia dati”.

Un problema analogo si verifica quando nei nostri viaggi in Europa attraversiamo Paesi non compresi nell’area free roaming. Anche se passiamo per San Marino! In questi casi, anche se non utilizziamo lo smartphone, questo continua ad aggiornarsi e a scaricare dati dalla rete internet, prosciugando il nostro credito. Attenzione dunque a spegnere il traffico dati e soprattutto ad informarvi presso la vostra compagnia telefonica sulle tariffe per l’estero con roaming a pagamento e sugli eventuali pacchetti da utilizzare, per telefonate, SMS e traffico dati, quando siete fuori dai Paesi dell’Unione europea.


  • 0

Pasqua low cost: 5 mete per la vostra vacanza

Category : Info

Dove passare le vacanza di Pasqua 2017? Le proposte e le offerte sono tante. Se volete fare un bel viaggio senza spendere un capitale ci sono tante mete in Europa dove fare delle splendide vacanze di primavera low cost. Scopriamole insieme.

Andalusia

L’Andalusia è fantastica per una vacanza a Pasqua. Il clima in questa stagione, con sole e temperature piacevoli vi regalerà già un anticipo d’estate. Un territorio che va dal mare alla montagna, con splendide città d’arte baciate dal sole, dove spettacolari monumenti sono circondati da una vegetazione rigogliosa, tra aranceti e giardini di palme. Dalla Costa del Sol, con città come Malaga e Marbella, alle splendide Granada e Siviglia. Qui potete ammirare i capolavori dell’arte araba, come l’Alhambra e l’Alcazar, sontuosi giardini e chiese imponenti. A Siviglia si tengono importanti celebrazioni per la Semana Santa, la Settimana Santa, con una delle processioni più spettacolari e intense della Spagna.  Da vedere Cordova e la sua Grande Moschea, le città di Ronda e Cadice. Sono davvero tanti, tra piccoli e grandi, i centri dell’Andalusia da visitare. Pieni di capolavori dell’architettura e dell’arte. Oltre alle città c’è anche il bellissimo e selvaggio territorio, tra vallate e montagne, come la Sierra Nevada. L’Andalusia è bellissima e molto economica.

Atene

Un’altra meta low cost di grande pregio storico e culturale è senza dubbio la città di Atene. La capitale della Grecia è rappresentata in tutto il mondo con la celeberrima cartolina dall’Acropoli sulla quale svetta maestoso il Partenone, meraviglia dell’antichità. Ai piedi dell’Acropoli si trova l’Agorà e su un colle vicino sorge il Tempio di Efesto, uno dei templi dorici meglio conservati al mondo. Da vedere anche il Tempio di Zeus Olimpo, alle spalle dell’Acropoli e vicino al Giardino Nazionale, dove sorge l’edificio neoclassico Zappeion. Nella parte settentrionale del parco si trova l’edificio del Parlamento greco, affacciato sulla moderna Piazza Syntagma. Non perdetevi le chiese ortodosse e la visita al Pireo, dove ammirare la vista sul porto e prendere i traghetti per le isole vicine, come quelle di Hydra e Spetses, da vedere anche in un giorno.
Se volete scoprire non solo le meraviglie di Atene, è possibile valutare l’opzione di un Tour della Grecia, sempre in ottica low cost.

Lisbona

Tra le mete low cost non poteva certo mancare Lisbona, anche se i voli per arrivare qui potrebbero costare un po’ più della media, visto la popolarità della città. Passeggiare tra i vicoli stretti della città, visitare il Castello di Sao Jorge, la Cattedrale Sè,  Praça Rossio e la Torre di Belém sono le tappe obbligate in città. Ammirate un panorama mozzafiato dall’Elevador de Santa Justa, in centro, e dal Miradouro de Santa Luzia, nell’antico quartiere dell’Alfama, con vista spettacolare sul fiume Tago. Da non perdere i localini tipici nella zona del Barrio Alto, dove gustare specialità locali a prezzi molto accessibili, e ascoltare tanta buona musica dal vivo.
Come nel caso precedente, se non ci si accontenta di conoscere solo le bellezze della capitale, in ottica low cost si può pensare a un Minitour del Portagallo che porterà a scoprire diverse meraviglie dello stato iberico.

Parigi

Parigi solitamente non è una città molto economica, ma ultimamente si trovano tantissime offerte e promozioni di voli low cost e hotel a prezzi veramente stracciati. Vere e proprie occasioni da prendere al volo. La Ville Lumière è sempre splendida da vedere, specialmente in primavera. Passeggiare per le vie della città, oziare seduti ad un tavolino di un bistrot all’aperto, visitare mercatini e negozi, salire sulla Tour Eiffel e vedere i principali monumenti. Ma anche andare a caccia delle pasticcerie e delle creperie più buone, per un tour goloso della città. Concedetevi un giro sulla Senna con il bateau-mouche e visitate il curioso hotel galleggiante, sulla cui terrazza potete fare l’aperitivo.

Amsterdam e Giardino di Keukenhof

L’Olanda è la patria dei fiori e non c’è stagione più bella della primavera per visitarla. Qui avete solo l’imbarazzo della scelta per godervi vaste distese di campi di tulipani. Su tutti non dovete perdere il bellissimo Giardino di Keukenhof, uno dei più grandi giardini di fiori al mondo, dove trovate una distesa enorme di tulipani, giacinti e narcisi, raccolti in aiuole e siepi colorate che si allungano tra sentieri, alberi, corsi d’acqua e ponti. Il Giardino di Keukenhof si trova nella cittadina di Lisse, a circa metà strada tra Amsterdam, da cui dista 4o km, e L’Aia. È aperto nel periodo che va dalla fine di marzo a metà maggio, e il periodo migliore per visitarlo è proprio metà aprile, quest’anno Pasqua. Vista la vicinanza non può mancare la visita ad Amsterdam, per raggiungere la quale trovate diversi voli low cost. In città trovate uno splendido mercato dei fiori sui canali. Da non perdere la visita ai monumenti e musei storici.


  • 0

Carnevale 2017 in Europa: dove andare

Category : Info

Vi proponiamo una rassegna delle manifestazioni di Carnevale più belle e originali del nostro Vecchio Continente. Una tripudio di colori tra antichi riti pagani e celebrazioni moderne.

Carnevale 2017 in Europa: dove andare

Il Carnevale si festeggia in molte città d’Europa, tra le tante feste in programma ecco un elenco di manifestazioni imperdibili.

Carnevale di Colonia

Il Carnevale di Colonia è uno dei più importanti e festosi d’Europa. In Germania il Carnevale è chiamato “La Quinta stagione dell’anno”, che viene aperta ufficialmente alle 11:11 dell’11 novembre. Dopo la pausa del periodo dell’Avvento e del Natale, lo spirito del Carnevale torna con l’anno nuovo. A Colonia i primi festeggiamenti risalgono al 1814 quando la gente scese in strada a festeggiare la sconfitta di Napoleone. Da lì negli anni successivi nacque “Il Carnevale delle Rose”. Il Carnevale vero e proprio fu inaugurato il 10 febbraio del 1823 con il Lunedì delle rose, che è il culmine dei festeggiamenti. Il clou dei festeggiamenti, i giorni pazzi di Colonia, ha inizio il Giovedì grasso con il giorno delle donne, quando le donne si impossessano della città lanciandosi in allegre scorribande durante le quali tagliano le cravatte degli uomini in cambio di un bacio. Durante il Lunedì delle Rose c’è la sfilata dei carri, con lancio di dolci. Il Martedì Grasso i festeggiamenti si concludono con il rogo del Nubbel, un fantoccio di paglia. Periodo: dal 23 febbraio al 28 febbraio 2017.

Carnevale Boemo di Praga

Il Carnevale Boemo di Praga, che assomiglia a quello di Venezia. Si tratta di una festa elegante, con ballo in maschera nel palazzo barocco del Clam-Gallas Palac, con costumi e musiche d’altri tempi. C’è poi anche la festa in strada, con sfilate di maschere per il centro storico della città. I festeggiamenti si concludono il Martedì Grasso con la sfilata galleggiante sulla Moldava. Periodo: dal 18 al 28 febbraio 2017.

Carnevale di Nizza

Un altro Carnevale da non perdere e molto simile ai nostri è il Carnevale di Nizza. Qui carri allegorici e maschere sfilano lungo i viali del lungomare della città della Costa Azzurra. Al Carnaval de Nice partecipano musicisti, ballerini e artisti di strada da tutto il mondo. Suggestiva la “battaglia dei fiori”, con i personaggi in costume che lanciano fiori dai carri allegorici. Tra i punti nevralgici della festa c’è Place Masséna. Periodo: dall’11 al 26 febbraio 2017.

Carnevale di Barcellona

A Barcellona, in Cataglogna, il Carnevale di chiama “Carnestoltes“. La festa si svolgerà tra golosi appuntamenti gastronomici e sfilate di corsi mascherate. La città sarà animata dai mercatini dove trovare tante specialità tipiche catalane, come le salsicce “botifarra”, le carni speziate, i piatti di pesce e le classiche tortillas. Spettacoli e animazioni animeranno i giorni di festa, tra il Giovedì e il Martedì Grasso. Nell’ultimo giorno di Carnevale si terrà la grande sfilata mascherata, la Grand Rua de Carnaval lungo l’Avinguda del Paral-lel, con partenza dai Jardins de les Tres Xemeneies, vicino al porto. Le celebrazioni finiscono il giorno del mercoledì delle Ceneri con la cerimonia del sotterramento della sardina, “Entierro del la sardina”, un grande pesce di cartapesta, rito che simboleggia l’inizio del digiuno di Quaresima. Periodo: dal 23 febbraio al 1° marzo.

Carnevale di Tyrnavos

Molto particolare è il Carnevale di Tyrnavos, in Grecia, nella regione della Tessaglia. Si tratta di un carnevale molto antico e trasgressivo, con la festa dedicata al dio Dioniso e antichi riti greci per propiziare la fertilità e con simboli inequivocabili che ricorrono ovunque, dai carri mascherati ai gadget. Una festa pazza a cui partecipano anche le famiglie con bambini. Il clou della festa sarà lunedì 27 febbraio.

Carnevale delle Canarie

Infine, un carnevale festoso e coloratissimo, che assomiglia a quello di Rio de Janeiro è il Carnevale delle Canarie, con grandi feste colorate in strada ed esibizione delle ballerine di samba. Le celebrazioni si svolgono nelle isole principali: Tenerife, Gran Canaria, Lanzarote, Fuerteventura e La Palma. Ma è la festa di Santa Cruz de Tenerife  quella più importante. Ogni anno arrivano in città per il carnevale quasi due milioni di turisti da tutto il mondo. Una partecipazione vastissima che fa del Carnevale di Tenerife il secondo più popolare al mondo dopo quello di Rio, con il quale è gemellato. La festa per le strade di Santa Cruz inizia il Venerdì prima del Martedì Grasso, con una spettacolare parata di apertura, gruppi musicali e cortei di maschere di tutti i colori. Durante questa festa migliaia di persone ballano in costume per tutta la notte. Il giorno delle Ceneri, anche qui come nel resto della Spagna si ripete il rito del sotterramento della sardina per segnare la fine del Carnevale e l’inizio della Quaresima.


  • 0

Oroscopo 2017, ogni segno la sua meta

Avete già dato una sbirciata all’Oroscopo per il 2017? Diamo un’occhiata ad astri e costellazioni per capire dove vi porterà di bello il nuovo anno.

Tra costellazioni, congiunture astrali e pianeti; tra stelle, nebulose e comete: eccoci qui a rivelarvi quello che sarà il viaggio perfetto del 2017 in base al vostro segno zodiacale. Romantici cancerini, testardi scorpioni e avventurosi gemelli: quest’anno decidere la destinazione delle vostre vacanze o del vostro viaggio-avventura nel Mondo sarà un gioco da ragazzi.

Oroscopo di viaggio 2017

  • Ariete, Tokyo

    Sono attivi, intelligenti e osservatori i nati sotto il segno dell’Ariete. Per loro il 2017 sarà un anno di grandi novità, che porterà anche parecchi viaggi e spostamenti. La meta ideale è Tokyo, destinazione emergente del 2016 per la crescita a doppia cifra delle ricerche di voli dall’Italia, una città che non si ferma mai, un ombelico del mondo all’avanguardia, ma al contempo ricco di tradizioni.

  • Toro, Miami

    Il Toro è un segno pieno di contagiosa energia, caparbio e sempre pronto a lanciarsi in nuove avventure. Il 2017 vi porterà a Miami, tra palme, spiagge pazzesche, e la scoperta di splendidi quartieri Art Deco, di questa destinazione da sogno fra le più gettonate per il Capodanno: sarà come fare un salto nei mitici anni ’20, così tanto raccontati nella letteratura americana e non solo.

  • Gemelli, Londra

    I Gemelli sono attivi, curiosi, viaggiatori instancabili e amanti del bien vivre: la meta del 2017 è Londra, città che li rispecchia in tutto e per tutto. Magari non incontrerete i Beatles che attraversano sulle strisce pedonali, né i Lord con la bombetta in testa, così vivi nel nostro immaginario. Ma tra il Big Ben e l’House of Parliament, tra Piccadilly Circus e Trafalgar Square, scoprirete una città che ha un’anima enorme.

  • Cancro, Santorini

    Il Cancro è sensibile per antonomasia, è testardo, a volte schivo, ma sempre di grande generosità e aperto alla scoperta. Il suo elemento è l’acqua e le isole sono il suo territorio naturale. La destinazione che le stelle vi riservano per il 2017 è Santorini, la più meridionale delle Cicladi, nel bel mezzo del Mar Egeo. La terra scura, perché vulcanica, contrasta col bianco delle casette a strapiombo sul mare, che è di un blu così intenso che sa riempire gli occhi. Imperdibile il rito del tramonto ad Oia e il tour tra le spiagge.

  • Leone, Maldive

    I viaggiatori del segno del Leone sono intelligenti, oculati nelle scelte, ma anche spericolati, solari e liberi. Per loro abbiamo ottime notizie e una destinazione top, che ha guadagnato anche il terzo posto fra le destinazioni emergenti del 2017: l’anno nuovo li porta dritti dritti alle Maldive, meta magica, sospesa tra realtà e incanto.

  • Vergine, Astana

    I nati sotto il segno della Vergine sono dinamici, concreti e pieni di voglia di mettersi in gioco, in ogni occasione: per loro una meta insolita, fuori dalle rotte turistiche più classiche, per far emergere tutta la loro intraprendenza. Il 2017 vi porta in viaggio ad Astana, ambiziosa e moderna Capitale del Kazakistan: qui ammirerete una città con un’anima sofisticata e altera, con un cuore pulsante di tradizioni, con un vestito moderno e sgargiante nel bel mezzo della steppa sconfinata e antichissima.

  • Bilancia, Copenaghen

    L’equilibrio e il gran gusto sono le caratteristiche principali del segno della Bilancia, che vanta anche un carattere sicuro e sincero. Il 2017 regalerà loro un biglietto per Copenaghen, la romantica capitale danese. Tra le città più verdi d’Europa, questa è una perla da scoprire tra una pedalata e l’altra: innovazione e stile qui vanno a braccetto, il design ultra moderno si sposa coi palazzi storici e poi la Sirenetta, i meravigliosi musei e le gallerie d’arte, i giardini di Tivoli e chi più ne ha più ne metta.

  • Capricorno, San Pietroburgo

    Per i Capricorno, introspettivi, affidabili e pazienti, il nuovo anno esplora strade poco battute: l’oroscopo di viaggio gli affida una meta speciale, ad Est. San Pietroburgo è una città che da sempre è un ponte con l’Europa, ma che conserva ed esalta i caratteri della tradizione russa. L’Hermitage vi farà trascorrere (tante) ore incredibili tra le sale del museo più grande e magnifico del mondo. Poi il Palazzo di Peterhof, la Cattedrale di Sant’Isacco, la Fortezza dei Santi Pietro e Paolo, con all’interno le tombe di quasi tutti gli Zar e le Zarine di Russia.

  • Scorpione, Siviglia

    Per il segno dello Scorpione, che per eccellenza incarna la determinazione e il pragmatismo, le stelle prevedono un viaggio pieno di fascino e sensualità, in una città che incrocia e interseca popoli, che mescola stili ed epoche: Siviglia! Meravigliosa città andalusa, Siviglia è caliente, frizzante di vita e bellissima. Il suo centro storico è di una bellezza disarmante: il Palazzo Reale dell’Alcazar, la Cattedrale e l’Archivio Generale delle Indie sono meritatamente Patrimonio UNESCO.

  • Sagittario, Parigi

    Sono pieni di qualità gli amici del Sagittario, responsabili e idealisti. Per loro il 2017 sarà un anno in ascesa: non dovrete andare dall’altra parte del Mondo a cercare la meta ideale perché le Stelle hanno in serbo per voi un fantastico viaggio a Parigi. La Ville Lumière è un sogno ad occhi aperti. Audrey Hepburn nel film di Billy Wilder, Sabrina, dice che Parigi è sempre una buona idea.

  • Acquario, Lisbona

    Eccentrici e creativi, leali e inarrestabili: per gli Acquario il 2017 sarà un anno carico di emozioni, di progetti da portare avanti con grinta e pieno di persone da incrociare sul proprio cammino. Per voi una meta stupenda e dietro l’angolo: le stelle consigliano un viaggio a Lisbona, capitale del Portogallo e destinazione sempre più ricercata dai viaggiatori italiani. La Torre di Belem, il Bairro Alto e lo storico Tram 28 sono solo alcune delle tante attrazioni da vedere. Sulle note di un fado, lasciatevi incantare dall’orizzonte e dai bagliori del Fiume Tago che si scorge alla fine dei vicoletti, dall’atmosfera misteriosa dell’Alfama e dalla suggestione dei più bei Miradores della città.

  • Pesci, Buenos Aires

    Chiudiamo in bellezza coi Pesci, pieni di interessi, sognatori ed eleganti, che le Stelle quest’anno spediscono lontano lontano, verso la splendida capitale dell’Argentina e del tango: Buenos Aires. Questa è una città speciale che vi conquisterà con tutto il suo carico di fascino e bellezza. Tappe obbligate sono la Casa Rosada, residenza del Presidente della Repubblica, proprio sulla Plaza de Mayo, e La Boca, uno dei quartieri più vivaci della città, coi suoi edifici coloratissimi. Ma i posti da vedere qui sono una miriade. Impossibile resistere!


  • 0

Viaggiare in coppia, le mete migliori per il 2017

Progettate un romantico viaggio di coppia per il prossimo anno?  Vi segnaliamo le mete da non perdere nel 2017. Vacanze in città pittoresche, ricche d’arte e scorci incantevoli, paesaggi stupefacenti e immaginifici, dove la natura è libera e selvaggia. Ecco dove andare per rendere il vostro viaggio indimenticabile.

Porto

La città di Porto, in Portogallo, è una meta di viaggio bellissima e anche economica. Resterete ammaliati dalle case colorate affacciate sul vecchio porto e dalle stradine tortuose che salgono verso la parte alta della città. Tra chiese, palazzi ed edifici antichi, alla scoperta delle meravigliose azulejos, le piastrelle di ceramica smaltate, dipinte di blu. A Porto si mangia bene e si spende poco, qui ci sono alcuni dei migliori ristoranti del Portogallo e tanti locali caratteristici dove trascorrere qualche ora di puro romanticismo. Dalle taverne alle cantine storiche, dove sorseggiare l’ottimo vino che prende nome dalla città, ai caffè in stile Art Nouveau, avete una scelta molto varia. Da non perdere il giro della città sui tram d’epoca e le escursioni ai vigneti della campagna circostante.

Venezia

Nella lista dei luoghi ideali per una vacanza di coppia non può di certo mancare la meravigliosa Venezia. La città lagunare, tra le più belle in assoluto al mondo e la più bella tra quelle che sorgono tra canali e corsi d’acqua. È amata da tutti i viaggiatori e dalle coppie di innamorati in particolare. Un giro in gondola tra i suoi canali è il sogno di molti. A Venezia basta già camminare per le sue viuzze, le calli, i ponti e le piazze per restare ammaliati. Sul Canal Grande si affaccia anche uno dei pochissimi hotel a 7 stelle al mondo.

Costa della Georgia, Savannah

Una meta da noi poco conosciuta, ma molto interessante e romantica è la costa della Georgia, nel sud degli Stati Uniti. Compresa tra la Florida e la Carolina del Sud, la costa della Georgia offre vaste spiagge bianche e solitarie da percorrere in lunghe passeggiate, mano nella mano. Intorno alla costa sorge una vegetazione rigogliosa e selvaggia, protetta da diverse riserve naturali. La costa è caratterizzata da numerose isole e lagune. A nord, al confine con la Carolina del Sud, si trova la graziosa città di Savannah, con edifici in stile coloniale. Per un viaggio negli Stati Uniti fuori dalle solite mete.

Isole Skellig

Un altro paesaggio ancora più selvaggio e spettacolare lo trovare in Irlanda nel piccolo arcipelago delle Skellig Islands. Si tratta di due isolotti disabitati che sorgono al largo della costa sud-occidentale irlandese, nella contea di Kerry. Skellig Michael o Great Skellig, è l’isola maggiore, mentre la più piccola si chiama Little Skellig. L’isola più grande ospita un antico monastero cristiano del VI secolo, da tempo abbandonato, dove i primi monaci eremiti irlandesi si ritiravano in spartane celle circolari in pietra. Il monastero, oggi un rudere, si trova in cima all’isola di Skellig Michael, tra le rocce a picco sul mare ricoperte di prato verdissimo, e  si raggiunge salendo una ripida e lunga scalinata in pietra. Un luogo di una bellezza mozzafiato, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 1996, e ora conosciuto in tutto il mondo grazie all’ultimo film della nuova trilogia di Star Wars, Il Risveglio della Forza; nuove scene sull’isolotto compariranno anche nel prossimo episodio della saga, in uscita a fine 2017. L’isola si raggiunge con le imbarcazioni dei tour operator che partono dalla costa del Kerry. Una meta di viaggio da sogno.

Bordeaux

La città francese di Bordeaux è al primo posto delle migliori città da visitare nel 2017, secondo la guida Lonely Planet, anche e soprattutto per un viaggio romantico, aggiungiamo noi. La città famosa per il suo vino rosso ha un elegante e sontuoso centro storico, con il più alto numero di edifici riconosciuti come Patrimonio dell’umanità Unesco rispetto a tutte le altre città francesi, esclusa Parigi. Uno splendore di cui la Place de la Bourse con i suoi palazzi settecenteschi è un esempio evidente. Al vino Bordeaux è anche dedicato un museo, Cité du Vin, da poco aperto sul lungofiume della Garonna. Oltre al vino, da non perdere la gastronomia locale, con una vasta scelta di ristoranti. Un posto ottimale per una vacanza romantica. Inoltre nel 2017 verrà completata la nuova linea ad alta velocità LGV Sud-Ouest, che collegherà Bordeaux alla rete ferroviaria europea, riducendo a sole due ore il tempo di percorrenza da Parigi.

Copenhagen

Copenaghen, capitale della Danimarca, una città ideale per tutte le stagioni. Il suo centro storico si può visitare agilmente a piedi o in bicicletta. Per gli innamorati non può mancare la tappa davanti allo scoglio della Sirenetta, dove si trova la statua in bronzo dedicata alla celebre protagonista dell’omonima favola di Hans Christian Andersen. La città è ricca di tanti bei negozi, bar e ristoranti alla moda. Altri luoghi romantici da vedere sono il Castello di Rosenborg, con i bellissimi Giardini Reali, nel pieno centro cittadino, ma anche gli altri castelli non lontani da Copenaghen, come quelli di Frederiksborg e Kronborg.

Isole Azzorre

Le Isole Azzorre sono una delle meraviglie naturali del mondo. Situate in pieno Oceano Atlantico, appartenenti al Portogallo, le Azzorre sono isole vulcaniche dalla vegetazione incredibilmente rigogliosa, con piante verdissime e fiori dai colori accesi, laghi dall’acqua verde-blu, spiagge scure e casette bianche. Uno spettacolo per la vista e un luogo ancora incontaminato. Da visitare, specialmente in coppia, prima che vengano assalite dal turismo di massa. Per la guida Lonely Planet sono una delle mete imperdibili del 2017.

Galles del Nord

Sempre tra le regioni imperdibili del 2017 secondo Lonely Planet, c’è anche il Galles del Nord, nel Regno Unito. Si tratta di quella parte del Galles ancora poco esplorata, non lontana da Liverpool. Il Galles del Nord è occupato in larga parte dallo Snowdonia National Park, una meravigliosa area naturale protetta che arriva fino alle coste del Mare d’Irlanda, con ampie e solitarie spiagge di sabbia, coste rocciose, lagune, fiumi attraversati da antichi ponti in pietra. Luoghi fantastici e senza tempo, dove è completamente assente l’inquinamento luminoso e si può ammirare il cielo stellato più bello. Nella parte occidentale, davanti alla costa, sorge l’isola di Anglesey , dove sorge il Castello di Beumaris, una imponente fortezza in pietra del XIII-XIV che fu fatta costruire da Edoardo I d’Inghilterra durante la conquista del Galles. È bene protetto dall’Unesco, insieme ai castelli e alle mura di Re Edoardo rientranti nel cosiddetto “Anello di Ferro” in Galles. Il Castello di Beumaris sorge su una palude ed è un rudere dall’aspetto romantico.

San Pietroburgo

Tra le destinazioni romantiche per una vacanza di coppia non può certo mancare la regale e bellissima San Pietroburgo, splendida e romantica città sui canali. Una città dove si può viaggiare senza spendere troppo. Il Museo dell’Hermitage e il Palazzo d’Inverno, affacciato sul fiume Neva, sono delle autentiche meraviglie che faranno innamorare chiunque. Da vedere la Cattedrale di San Nicola, in stile barocco, e quella di San Isacco, che ha una delle cupole più grandi al mondo.

Santorini

Dalla gelida San Pietroburgo alla calda Santorini. Una vacanza di coppia romantica deve includere anche un viaggio nella più caratteristica isola greca. Con le sue casette bianche a picco sul mare, le cupole azzurre della chiesa ortodossa, le viuzze e le scalinate, dove sono disseminati tanti ristorantini, taverne e locali tipici, Santorini è il massimo che si può desiderare per la vacanza romantica al mare. L’isola ha anche una vastissima scelta di spiagge dalla sabbia dorata, nera e perfino rossa. Da visitare preferibilmente fuori dal picco dell’alta stagione.


  • 0

Luoghi da sogno per un Natale sulla neve

Category : Info

Natale sulla neve. Trascorrere le vacanze di Natale in montagna sotto una spessa coltre di neve, al riparo in un pittoresco chalet di legno, con il camino acceso, magari dopo una giornata passata a scorrazzare sulle piste da sci o dopo una ciaspolata nel bosco, è il sogno di tutti. Le nostre Alpi sono piene di luoghi da favola, stazioni sciistiche rinomate e paesini caratteristici che offrono scenari stupendi. Non da meno, deliziosi borghi montanari sono disseminati anche lungo la Catena degli Appennini. Per consigliarvi sulle mete delle vostre prossime vacanze di Natale sulla neve o anche soltanto per farvi sognare, vi segnaliamo qui di seguito tutte le destinazioni di vacanza più belle in Italia e in Europa.

Natale sulla neve: le mete più belle in Italia e in Europa

Courmayeur, Valle d’Aosta

courmayeur

La bella cittadina italiana Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco, in Valle d’Aosta offre scenari da favola. Un posto ideale per il Natale e una rinomata stazione sciistica. Da scoprire la vicina Val Ferret, con uno dei paesaggi più belli di tutta la Valle d’Aosta.

Chamonix, Francia

chamonix

Dall’altra parte del Monte Bianco, in Francia, troviamo l’altrettanto graziosa Chamonix. Anche questa cittadina sembra uscire da una fiaba è un’importante stazione sciistica ed è collegata a Courmayeur dalla Funivia dell’Aiguille du Midi o Funivia de Ghiacciai che sale in cima al Monte Bianco.

Lech, Austria

lech

Lech (Lech am Arlberg), è una graziosa cittadina situata sulle rive dell’omonimo fiume, nella punta occidentale estrema dell’Austria, alle pendici del monte Mathausen. Questa località di montagna è stata resa famosa dalla Principessa Diana d’Inghilterra, che amava trascorrere qui le sue vacanze.

Zermatt, Svizzera

zermatt

L’incantevole Zermatt è la celebre località svizzera ai piedi del Monte Cervino, che da questo versante è chiamato Matterhorn. Oltre alla bellezza del borgo montano, a Zermatt si trova un importante comprensorio sciistico, il Matterhorn Ski Paradise uno dei più importanti d’Europa.

Garmisch-Partenkirchen, Germania

garmisch_partenkirchen

Garmisch-Partenkirchen è un’importante località sciistica dell’Alta Baviera vicina al confine con l’Austria. La cittadina si è formata nel 1935 dall’unione di due piccoli comuni, Garmisch e Partenkirchen. Il centro abitato si trova a 12 km sud-ovest dallo Zugspitze (2.962 m), la montagna più alta della Germania. Oltre al pittoresco borgo bavarese, da vedere qui è la Gola di Partnach, uno dei luoghi bellissimi e nascosti della Germania, che in inverno si ricopre di ghiaccio, come un luogo uscito da una fiaba.

Megève, Francia

megeve

Non lontano dal Monte Bianco si trova la località francese di Megève, a oltre 3.500 metri sul mare nel nel dipartimento dell’Alta Savoia. Qui, oltre al tipico villaggio alpino, troviamo un imponente comprensorio sciistico, uno fra i più grandi d’Europa. La località turistica è stata resa celebre dai Rothschild, magnati della finanza internazionale.

Bled, Slovenia

bled

Lo spettacolo della natura del Lago di Bled, in Slovenia, è ancora più magico quando è ricoperto di neve in inverno. L’isola con la chiesetta dell’Assunzione della Vergine al centro del lago diventa un luogo magico dove andare per la messa di mezzanotte a Natale. Sul vicino Monte Straža ci sono gli impianti per lo sci e lo snowboard

Cortina D’Ampezzo

cortina-dampezzo

Cortina D’Ampezzo, la Perla delle Dolomiti, non ah bisogno di grandi presentazioni. La bella cittadina veneta delle Dolomiti Bellunesi ha un centro storico di montagna caratteristico ed elegante al tempo stesso. E’ da sempre una meta del turismo più facoltoso, proveniente da tutto il mondo. E’ comunque un centro incantevole, da visitare, soprattutto per la bella cornice di montagne che la circondano.

Kitzbühel, Austria

kitzbuhel

Kitzbühel è una importantissima località sciistica austriaca, che vanta le piste da sci più famose e spettacolari del mondo, la Streif. Quello di Kitzbühel è uno dei centri più importanti dello sci agonistico. Si trova nel Tirolo austriaco, con il suo tipico paesaggio ricco di fascino.

Wengen, Svizzera

wengen

Wengen è una frazione del comune di Lauterbrunnen, nel Canton Berna, in Svizzera. E’ un incantevole villaggio di montagna, circondato da alte vette e raggiungibile solo con il locale trenino o in funivia. Un motivo in più per visitarlo, specialmente a Natale.

Voss, Norvegia

voss

Ad altre latitudini, decisamente più a nord, troviamo la località di montagna di Voss, in Norvegia. E’ un importante centro turistico che sorge sulle sponde del lago di Vangsvatnet ed è circondato da altri laghi e corsi d’acqua. Si trova nel sud-ovest del Paese non lontano a Bergen e dai principali fiordi norvegesi. Circostanza che aumenta l’attrattiva verso questa cittadina, meta degli sportivi di tutto il mondo, non solo per lo sci, ma anche per gli sport estremi in estate. Da vedere, nel comune di Voss, il delizioso villaggio di Mjølfjell con le tipiche casette in legno rosse, che in inverno assumono un aspetto magico.

San Martino di Castrozza, Trentino

san-martino-di-castrozza

Tra le località pittoresche di montagna che in inverno, con la neve, diventano sempre più belle va menzionato anche il paesino di San Martino di Castrozza, in Trentino, circondato dallo spettacolo delle Pale di San Martino. Una importante località sciistica e un luogo meraviglioso per trascorrere il Natale sulla neve.

Grimentz, Svizzera

grimentz

Ancora in Svizzera, è da visitare il borgo di Grimentz, nella Val d’Anniviers. Qui il paesaggio è costellato di deliziosi chalet, circondati da boschi innevati e alte vette. Un paesaggio che fa venire voglia di tuffarsi nella neve. Tanto poi ci si può scaldare con le prelibatezze enogastronomiche del posto, su tutte il Vin du Glacier.

Tarvisio, Friuli Venezia Giulia

tarvisio

Concludiamo con l’Italia e una imperdibile località di montagna: il grazioso paese di Tarvisio, in Friuli Venezia Giulia, al confine con l’Austria e crocevia di tre culture: germanica, latina e slava. Tarvisio è una località sciistica e borgo ricco di tradizioni. Da visitare, nei dintorni, il Santuario del Monte Lussari, arrampicato sulla montagna, e i Laghi di Fusine, tra i laghi di montagna più belli e suggestivi. Luoghi che in inverno, con la neve e i ghiaccio, diventano magici.