7 incredibili curiosità sul Vietnam

7 incredibili curiosità sul Vietnam

Il Vietnam è un Paese dai costumi completamenti diversi dai nostri e di curiosità se ne potrebbero scrivere un’infinità. Vi riportiamo giusto quelle che più ci hanno lasciato a bocca aperta.

CULTO DEGLI ANTENATI

vietnam-culto-antenatiSoprattutto a sud del Vietnam, andando in giro qua e là per campi e risaie, capiterà di trovare delle tombe sparse a piccoli gruppetti, quasi mai veri e propri cimiteri.
Qui, indipendentemente dalla religione, si osserva il culto degli antenati. Ovvero, ogni famiglia usa seppellire i propri antenati davanti alle proprie abitazioni in modo che gli spiriti possano trovare la strada di casa.

Così, passeggiando, ci si imbatterà in tutte queste tombe in mezzo alle risaie, o in un angolino nelle vicinanze delle abitazioni. Si tratta di strutture in marmo o in pietra in base a quando è avvenuta la sepoltura. Curiosità della curiosità è che i vietnamiti non usino pregare sulla tomba, infatti questa non viene curata come qui da noi o pulita dalle sterpaglie, anche perché si dice che agli spiriti non piaccia la luce. Gli antenati vengono ricordati in casa, luogo sacro dove esiste un vero e proprio altare degli antenati: un enorme mobile in legno antico con le foto dei defunti e qualche offerta.
L’altare degli antenati è la parte più importante dell’abitazione.

RELIGIOSI NON DICHIARATI

vietnam-preghieraIn Vietnam solo il 20% della popolazione segue una religione.
In effetti non è che in Vietnam si vedano ovunque altarini e offerte, fiori ed incenso, come accade per esempio in Thailandia. Non ci sono ovunque Buddha sdraiati, in piedi, seduti e nelle innumerevoli posizioni di preghiera.

In Vietnam in realtà esistono dei religiosi non dichiarati. Ovvero coloro che osservano una religione ma che dichiarano di essere atei per non incorrere in provvedimenti governativi.

LA RACCOLTA DEL RISO

vietnam-raccolta-risoOgni zona in Vietnam ha le sue regole, ad esempio in alcune zone la raccolta del riso avviene due volte l’anno, in altre addirittura tre in base al clima. Nel periodo in cui tutto il riso è già stato raccolto e le risaie sono vuote e secche, i lavoratori sono intenti a pulire il terreno dalle zolle ormai marce. In tali fasi non si può perciò godere degli scenari da dépliant, quelli in cui il verde acceso dei campi abbaglia gli occhi e finisce là solo dove iniziano il cielo e le montagne. Ma tutti questi omini intenti a sbrigare le loro faccende, vedere i loro piedi ammollo per tutta la giornata, con i famosi cappelli a cono, lasciano comunque stregati.

UNA CENA SENZA BERE

In Vietnam durante pranzi e cene ci si limiti a mangiare – cose buonissime ma anche abbastanza piccantine – senza bere neanche un bicchiere di acqua o di tè.
Il risultato, almeno per noi occidentali, è distruttivo: lingua felpata e gola in fiamme.
Solo alla fine del pasto, dopo aver sparecchiato, viene portato un bicchiere di acqua gelata (con ancora il ghiaccio dentro). Non è loro usanza bere a tavola, primo perché solitamente come pietanza c’è sempre qualcosa di brodoso e secondo perché l’acqua gonfia. Inoltre è molto difficile che a tavola si parli troppo, la motivazione è sempre dovuta al gonfiore che provocherebbe l’aria che entra nello stomaco.

L’ORA DEL TÈ CONVIVIALE

vietnam-ora-del-teAnche in Vietnam adorano il tè, lo servono in minuscole tazzine senza manico in porcellana bianca decorata con ghirigori azzurri. Al centro del tavolo viene posta una teiera custodita in un curioso thermos ricavato da una noce di cocco.
Il tè, che il più delle volte ha un retrogusto floreale tipo gelsomino, viene accompagnato da frutta o dolcetti gustosi.

Il tè non è bevuto per sete e per i vietnamiti è strano vedere noi occidentali prendere una tazza e scolarsela a mo di chupito. Per loro è un importante intermezzo volto a favorire la convivialità. L’infuso va bevuto a piccolissimi sorsi, facendolo scendere in gola solo dopo averlo trattenuto un po’ lungo il palato. Solo così si potranno apprezzare tutte  quante le proprietà di questo infuso.

MOTORINI

vietnam-motoriniPerché in Vietnam è pieno di motorini?
Impossibile non chiederselo, soprattutto se avete rischiato la pelle attraversando un qualunque incrocio trafficato di un’arteria di Ho Chi Min o Hanoi.
In Vietnam quasi tutti posseggono un motorino sul quale trasportano davvero di tutto. Il perché è presto detto, avere un’auto in Vietnam è molto, ma molto più costoso che in Italia. Questo perché il governo tassa incredibilmente questi beni, una cosa tipo il 200%. Detto questo si capisce quanto sia più semplice acquistare un motorino piuttosto che una macchina, e tutto sembra più normale, anche il traffico diabolico di Hanoi.

CRIMINALITÀ ZERO

In Vietnam ci sono zone davvero povere, sia concentrate in grosse metropoli che in paesini sperduti in mezzo alla campagna. La gente passa le proprie giornata per strada e la confusione è davvero innegabile, eppure non si percepisce mai il pericolo di essere scippati. Ad Ho Chi Minh si vedono donne fare palestra all’aperto in angoli bui di strade “poco” trafficate; alcuni macchinari che noi troviamo solo in costose palestre sono disponibili nei parchi.

Al sud del Vietnam si vedono poi case lasciate totalmente aperte, con televisori accesi anche se nessuno sta guardando. Spesso i vietnamiti del sud tengono in casa l’oro, dedicano la loro vita al lavoro e al risparmio. Iniziano con il vivere in umilissime case, senza pavimento, molto simili a baracche per poi costruirsi la casa dei propri sogni. Il fatto di tenere la televisione accesa, posizionata volontariamente proprio di fronte alla porta d’ingresso, starebbe ad indicare la loro ricchezza. Inoltre qui tutti sanno che in casa viene tenuto l’oro, ma le porte non vengono chiuse e nessuno osa entrare nelle abitazioni altrui per rubare.

SALUTO CON IL BACIO

Sappiate che in Vietnam non ci si saluta con i bacini guancia a guancia, soprattutto fra uomini e donne appena conosciuti. Paese che vai, usanza che trovi. Qui si usa sfregare guancia e naso, e lo si fa soprattutto fra anziani e fra parenti. Perciò occhio ai saluti, potreste finire di trovarvi in situazioni un po’ imbarazzanti.

Se vi va di scoprire di persona queste e altre curiosità, date un’occhiata al nostro prossimo tour del Vietnam.